dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 29 marzo 2008

Mercedes Classe A Restyling

Minori consumi, minori emissioni, tanta tecnologia

Mercedes Classe A Restyling
Galleria fotografica - Mercedes Classe A RestylingGalleria fotografica - Mercedes Classe A Restyling
  • Mercedes Classe A Restyling - anteprima 1
  • Mercedes Classe A Restyling - anteprima 2
  • Mercedes Classe A Restyling - anteprima 3
  • Mercedes Classe A Restyling - anteprima 4
  • Mercedes Classe A Restyling - anteprima 5
  • Mercedes Classe A Restyling - anteprima 6

Nel lontano 1997 Mercedes presentò la Classe A come un'auto fortemente innovatrice, affidandole il difficile compito di tracciare nuovi trend sul mercato. Non si può certo dire che non sia avvenuto, a parte l'iniziale imbarazzo nel famigerato Test dell'Alce, prontamente rientrato grazie all'installazione dell'ESP. Da quel momento, la monovolume compatta del marchio di Stoccarda ha avuto completo via libera alla colonizzazione di nuove nicchie di mercato inespresse proponendo un'immagine inedita del brand ma sempre coerente con i suoi valori (comfort, qualità, ergonomia, dotazione).

MODEL YEAR 2008
Il design della Mercedes Classe A si presenta rinnovato (nuovi paraurti anteriore e posteriore, nuovo stile della fanaleria), sia nella versione cinque porte, sia nella particolare carrozzeria monovolume-coupé, con nuovi contenuti nell'ambito della sicurezza, della tecnologia e dell'efficienza. Anche l'abitacolo ha beneficiato di una serie di modifiche in chiave migliorativa, affinché risultasse elevato il livello della qualità percepita già solo quando ci si accomodasse al posto guida: nuovo disegno della plancia, nuovi materiali, maggiore spazio per gli scomparti dove riporre oggetti di vario genere, dotazione di elevata qualità per gli allestimenti Elegance e Avantgarde.

ATTENZIONE ALL'AMBIENTE
La nuova Classe A pone l'accento sull'economia di esercizio. Complessivamente, i modelli della gamma dichiarano un range di consumo nel ciclo medio compreso tra 4,5 e 8,1 litri ogni 100 chilometri. Spicca, su tutte, la versione A 160 CDI tre porte che, dall'autunno prossimo, sarà disponibile in versione BlueEFFICIENCY: 82 Cv, consumo medio di soli 4,5 litri di gasolio ogni 100 chilometri e un valore di emissione di soli 119 g/km di Co2. Per ottenere questo risultato, la vettura ha ricevuto alcuni ritocchi specifici: nuova griglia anteriore, assetto ribassato di 10 mm, sistema di sfruttamento dell'energia prodotta in frenata per la ricarica della batteria.
La nuova Classe A è, inoltre, la prima compatta al mondo in grado di esibire un certificato ambientale, un riconoscimento basato non solo sui risultati ottenuti in termini di consumo ed emissioni ma che hanno riguardato l'analisi dell'intero ciclo di vita del prodotto: dalla sua fabbricazione, all'utilizzo per svariati anni, fino alla sua dismissione.

FUNZIONE ECO START/STOP
Nuovi contenuti tecnologici caratterizzano anche gli altri modelli: la A150 BlueEFFICIENCY e la
A170 BlueEFFICIENCY dispongono della funzione ECO Start/Stop: consiste nella possibilità per il motore di spegnersi in condizioni di marcia folle, velocità molto bassa, pressione sul pedale del freno. Quando il pedale del freno venisse rilasciato o reinserita la marcia, il motore si riavvia in una frazione di secondo e, dichiara il costruttore, senza quasi rendersene conto (il guidatore ha comunque possibilità di tenere sotto controllo il processo tramite una spia presente sulla plancia).
In questo modo, le due versioni equipaggiate con questo accessorio sono in grado di diminuire il dato del consumo del 6,5% nel ciclo combinato rispetto ai modelli precedenti. In particolare la A150 BlueEFFICIENCY dichiara un consumo medio di 5,8 l/100 km e 139 g/km di Co2.
Sono stati necessari 175 test per raggiungere il livello di affidabilità ottimale: in particolare, sono stati percorsi oltre 1,2 milioni di chilometri, metà dei quali lungo strade cittadine.

COMFORT E SICUREZZA
La nuova Classe A non trascura la sicurezza: durante una frenata d'emergenza a velocità superiori a 50 km/h, ad esempio, le luci posteriori di "stop" si illuminano a intermittenza con forte frequenza per richiamare l'attenzione delle auto che seguono. Ogni esemplare, inoltre, dispone di airbag frontali a doppio stadio, airbag laterali per testa e torace, poggiatesta attivi, illuminazione d'emergenza in caso di incidente.
Per le manovre di parcheggio, invece, sarà disponibile un sofisticato sistema di ausilio al parcheggio, in grado di consentire alla Classe A di "scovare" parcheggi idonei e di fornire assistenza "attiva" durante la fase di manovra.
Il sistema ESP, inoltre, è ora dotato di funzione hill-start assist per le partenze in salita.
Sono quindi disponibili una serie di accessori multimediali per la navigazione, l'intrattenimento e la telefonia (incluso il bluetooth).

APPENDICE: NOVITA' PER LA CLASSE B
La sorella maggiore della Classe A, lanciata tre anni fa, condivide con quest'ultima le più importanti novità tecnologiche a beneficio del consumo e delle emissioni. La funzione ECO Start/Stop, in particolare, sarà disponibile anche per la B150 e la B170. Ma per effetto di ulteriori novità, i motori 4 cilindri della gamma possono ora contare su consumi ridotti in media del 6% e di un drastico calo delle emissioni. Sarà inoltre disponibile una versione ibrida denominata B 170 NGT BlueEFFICIENCY, che dichiara un consumo di 4,9 kg di gas ogni 100 km.

Scheda Versione

Mercedes-Benz Classe A
Nome
Classe A
Anno
2004 (restyling del 2008) - F.C.
Tipo
Premium
Segmento
compatte
Carrozzeria
Multispazio
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Anticipazioni , Mercedes-Benz


Top