dalla Home

Attualità

pubblicato il 16 ottobre 2017

MINI, la produzione potrebbe “migrare” anche in Cina

BMW sarebbe in trattativa con Great Wall per una joint venture

MINI, la produzione potrebbe “migrare” anche in Cina
Galleria fotografica - Nuova Mini Electric ConceptGalleria fotografica - Nuova Mini Electric Concept
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 1
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 2
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 3
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 4
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 5
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 6

Chiunque abbia a cuore il brand MINI può leggere in un solo modo la notizia del probabile allargamento della produzione del marchio inglese alla Cina: positivamente. Solo i nostalgici, gli stessi che non gradiscono ancora la proprietà tedesca di BMW, pensano il contrario, perché se un’azienda cerca nuove frontiere è segno di vitalità. Nel caso specifico, lo è in modo particolare, perché la cosiddetta politica “cap and trade” di Pechino impone ai Costruttori un minimo percentuale di produzione di auto a zero o a bassissime emissioni a partire dal 2019. La trattativa tra il Gruppo BMW e Great Wall è un segnale ulteriore - se mai ce ne fosse stato bisogno - del fatto che MINI non ha intenzione di cessare la sua crescita (230.000 macchine vendute nei primi 8 mesi del 2017).

In Cina, infatti, verrebbe prodotta la versione definitiva del concept di cui vi abbiamo parlato recentemente. L’occasione è d’oro anche per Great Wall, il cui valore in borsa, in seguito a questa chiacchierata joint venture, è letteralmente schizzato verso l’alto (+14%). Per la cronaca, il Gruppo tedesco già produce in Cina, sempre in joint venture (una formula, questa, dalla quale devono passare tutte le aziende che vogliano avere una produzione locale), ma con Brilliance China Automotive. Nel caso dell’accordo con Great Wall, le macchine prodotte sarebbero destinate non solo al crescente mercato interno, ma anche all’esportazione.

Autore:

Tag: Attualità , Mini , auto cinesi , auto elettrica , auto europee , auto inglesi , pechino


Top