dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 ottobre 2017

Auto a guida autonoma, in California senza pilota a bordo

Da giugno 2018 parte la sperimentazione su strada priva di sorveglianza umana

Auto a guida autonoma, in California senza pilota a bordo
Galleria fotografica - Chrysler Pacifica Google CarGalleria fotografica - Chrysler Pacifica Google Car
  • Chrysler Pacifica Google Car - anteprima 1
  • Chrysler Pacifica Google Car - anteprima 2
  • Chrysler Pacifica Google Car - anteprima 3
  • Chrysler Pacifica Google Car - anteprima 4
  • Chrysler Pacifica Google Car - anteprima 5
  • Chrysler Pacifica Google Car - anteprima 6

Fino ad oggi la sperimentazione sulle auto a guida autonoma più evolute ha visto i primi prototipi viaggiare su strada sempre con un guidatore seduto dietro il volante, pronto a intervenire in caso di emergenza, ma la cosa potrebbe cambiare presto. Dopo la Florida e il Nevada, anche la California potrebbe decidere di autorizzare la circolazione delle auto completamente robotizzate, senza pilota umano a bordo; la modifica alle attuali regole del codice della strada che dovranno essere approvate il prossimo 25 ottobre dal dipartimento per i trasporti californiano potrebbe rendere possibile questa sperimentazione senza guidatori già da giugno 2018 o "anche prima", come riporta il Washington Post.

Per poter mettere su strada le loro auto a guida automatizzata di livello 4 e 5, senza cioè la necessità dell’eventuale intervento umano a bordo, le Case costruttrici dovranno dimostrare che i veicoli si attengono ai criteri di sicurezza federali e sono progettati per rispettare le regole della strada imposte in California. Per la cronaca fino ad ora sono 42 le aziende autorizzate alla circolazione di auto a guida autonoma nello stato californiano, con 285 veicoli registrati e 996 guidatori con apposita abilitazione. Se e quando approvate, le nuove regole potrebbero lasciare senza lavoro questi piloti collaudatori, lasciando libere le auto di scorazzare autonomamente per le strade, macinando chilometri e raccogliendo dati utili per le prossime vetture di serie.

Autore:

Tag: Attualità , dall'estero , guida autonoma


Top