dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 13 ottobre 2017

Nuova Kia cee'd, per cambiare punta sulla continuità

La terza generazione verrà rinnovata senza stravolgimenti, ma aggiornando la linea e gli interni

Nuova Kia cee'd, per cambiare punta sulla continuità
Galleria fotografica - Nuova Kia cee'd, il renderingGalleria fotografica - Nuova Kia cee'd, il rendering
  • Nuova Kia cee\'d, il rendering - anteprima 1
  • Nuova Kia cee\'d, il rendering - anteprima 2
  • Nuova Kia cee\'d, il rendering - anteprima 3
  • Nuova Kia cee\'d, il rendering - anteprima 4
  • Nuova Kia cee\'d, il rendering - anteprima 5
  • Nuova Kia cee\'d, il rendering - anteprima 6

Da quanti anni l’etichetta di anti-Golf non basta più a descrivere la Kia cee'd? Per lo meno da cinque, a partire dall’arrivo nei concessionari della seconda generazione, migliorata in tutti i frangenti rispetto alla prima (del 2006) e diventata un modello fra i più validi nella categoria riservata alle berline medie a cinque porte. In realtà la cee'd ha lo stesso problema di tutte le concorrenti: dover sfidare la Golf, l’auto più venduta in Europa, talmente popolare e di successo da non lasciare molto spazio alle avversarie, che si scambiano il ruolo di anti-Golf a seconda dei momenti e delle opportunità. La terza generazione della cee'd (in arrivo nel 2018) proverà a rosicchiare spazio alle rivali puntando sullo stile ed i contenuti interni, superiori rispetto al modello oggi in vendita.

Linee eleganti, particolari decisi

Sappiamo infatti che la nuova cee'd riprenderà alcuni elementi di stile dal recente prototipo Proceed Concept, al quale ci siamo ispirati per la nostra ricostruzione grafica esclusiva. La terza generazione della berlina avrà il frontale basso e il cofano levigato come quella odierna, ma sarà più accattivante nella parte bassa del fascione, dove i fendinebbia si troveranno all’interno di feritoie meglio sagomate che appaiono visivamente staccate del paraurti: l’incavo è nero (a contrasto con il fascione) e si raccorda al pronunciato labbro anteriore. Un elemento di stile assente sulla vecchia cee'd è rappresentato dai rigonfiamenti in prossimità dei fari, che daranno più vivacità al cofano e si allungheranno fino a congiungersi con la linea alla base dei vetri laterali. Le fiancate resteranno molto pulite ed eleganti.

Schermo in stile tablet come sulla i30

Le novità della Kia cee'd 2018 non si limiteranno alla carrozzeria, perché nell’abitacolo cambierà il posizionamento dello schermo touch: non più incassato nella plancia ma in stile tablet ad effetto sospeso, come vuole la moda del momento e come obbliga anche la parentela a livello tecnico, perché la cee'd verrà costruita sulla base meccanica della Hyundai i30 e quindi riprenderà il suo telaio e pure l’architettura degli interni. La Kia dedicherà la solita attenzione alla qualità di bordo e alla cura dei materiali, come tutti i modelli più recenti, che nulla invidiano a quelli di marchi più blasonati. I motori saranno il tre cilindri 1.0 e il quattro cilindri 1.4 a benzina e il 1.6 diesel, disponibili anche in abbinamento al cambio doppia frizione a 7 marce.

Scegli Versione

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Kia , auto coreane , rendering


Top