dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 26 marzo 2008

Arriva il motore Ricardo che funziona a 2 e 4 tempi

Primi test completati nei laboratori inglesi di Brighton

Arriva il motore Ricardo che funziona a 2 e 4 tempi
Galleria fotografica - Il motore Ricardo che funziona a 2 e 4 tempiGalleria fotografica - Il motore Ricardo che funziona a 2 e 4 tempi
  • Il motore Ricardo che funziona a 2 e 4 tempi - anteprima 1
  • Il motore Ricardo che funziona a 2 e 4 tempi - anteprima 2

L'azienda di componentisticaRicardo apre un'altra strada nel campo delle motorizzazioni del futuro, rivelando che è stato completato il primo test al banco di prova del motore 2/4 SIGHT, un propulsore che è in grado di funzionare a 2 e 4 tempi.
Il motore sviluppato nei laboratori dell'Università di Brighton non ha però luci e travasi come nei tradizionali motori a 2 tempi utilizzati nell'industria motociclistica, ma si avvale di un sistema elettronico che controlla il funzionamento delle valvole in modo che il cilindro si riempia della miscela aria/benzina nello stesso momento in cui vengono espulsi i gas di scarico. In questa modalità il motore impiega un solo giro dell'albero motore per completare il ciclo, contro i 2 necessari nel ciclo a 4 tempi, al quale l'unità passa automaticamente secondo la potenza richiesta dal guidatore.

Le prestazioni di questo V6 da 2.1 litri, che si avvale anche di un compressore e un turbo, secondo le simulazioni condotte da Ricardo sono paragonabili a quelle di un V8 da 3.000 o 4.000 cc, ma con un risparmio di carburante del 27 % rispetto a tale motorizzazione tradizionale. Infatti ne è stato simulato il comportamento su una vettura - di cui non è stata però rivelata marca e modello - in vendita sul mercato europeo che pesa 1.800 kg ed è equipaggiata con un motore a benzina aspirato V6 da 3.5 litri con cambio automatico a 5 rapporti ed è stato appurato che, oltre a risparmiare circa un terzo di carburante, le emissioni di CO2 sono scese da 260 g/km a 190 g/km, pur mantenendo le stesse prestazioni della motorizzazione di serie nell'accelerazione da fermo.

Risultati incoraggianti, insomma, per un motore che finora è stato solo testato in laboratorio e che è innovativo nell'ottimizzazione del processo di combustione quanto il DiesOtto di Mercedes-Benz. Ricardo e i partners coinvolti nel progetto stanno negoziando con alcune Case automobilistiche per realizzarne un prototipo dimostrativo, per cui è probabile che presto il 2/4 SIGHT potrebbe far parlare ancora di sé.

Autore:

Tag: Anticipazioni


Top