dalla Home

Attualità

pubblicato il 2 ottobre 2017

Volkswagen, stop alla vendita di Ducati

La Casa motociclistica italiana resta del Gruppo tedesco, anche su richiesta dei lavoratori

Volkswagen, stop alla vendita di Ducati
Galleria fotografica - Seat Leon Cupra 300 CV e Ducati in moto GPGalleria fotografica - Seat Leon Cupra 300 CV e Ducati in moto GP
  • Seat Leon Cupra 300 CV e Ducati in moto GP - anteprima 1
  • Seat Leon Cupra 300 CV e Ducati in moto GP - anteprima 2
  • Seat Leon Cupra 300 CV e Ducati in moto GP - anteprima 3
  • Seat Leon Cupra 300 CV e Ducati in moto GP - anteprima 4
  • Seat Leon Cupra 300 CV e Ducati in moto GP - anteprima 5
  • Seat Leon Cupra 300 CV e Ducati in moto GP - anteprima 6

La Ducati resta del Gruppo Volkswagen. La Casa motociclistica di Borgo Panigale acquistata nel 2012 e controllata da Audi non è in vendita e questo è quanto avrebbe detto l'ad Claudio Domenicali ai dipendenti Ducati. La notizia è stata data da Bruno Papignani, segretario della Fiom Emilia-Romagna, che in un'intervista telefonica ad Automotive News Europe ha detto: "E' stato l'IG Metall, il sindacato industriale dei metallurgici tedeschi, a sostenere e aiutare i lavoratori della Ducati nella loro richiesta di rimanere all'interno del Gruppo Volkswagen, proseguendo con gli investimenti nell'azienda".

Con questo annuncio saltano quindi tutte le trattative in essere per una cessione di Ducati che molte indiscrezioni davano per imminente. La cessione ad un prezzo quasi doppio rispetto a quello di acquisto sarebbe servita al colosso tedesco a fare cassa per far fronte alle pesanti perdite del Dieselgate che al momento ammontano a oltre 25 miliardi di euro. Già da alcuni mesi circolavano infatti voci di una vendita Ducati da 1,5 miliardi di euro, con tanto di nomi di cinque possibili acquirenti. Fra gli interessati sembravano esserci la famiglia Benetton, l'Investindustrial, la Polaris, un gruppo di investitori e ultimamente anche Jaguar Land Rover.

Autore:

Tag: Attualità , Volkswagen , auto europee , moto


Top