dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 21 marzo 2008

Rumour: Audi R8 4.2 TDI ?

La voce dal direttore di produzione di Ingolstadt

Rumour: Audi R8 4.2 TDI ?

Si è recentemente discusso sulla possibilità di vedere in produzione quel mostro di tecnologia e di paradossi che è l'Audi R8 TDI Le Mans. Dopo aver vinto 7 edizioni alla 24 Ore di Le Mans, e di aver compiuto la smargiassata di arrivare per due volte consecutive prima assoluta pur se equipaggiata con un motore Turbodiesel, la potente Audi R10, erede della R8, è scesa sulla terra e ha assunto le forme della coupé a motore centrale che ha inaugurato l'era super-sportiva a Ingolstatd, adeguatamente "bilanciata" secondo le sue caratteristiche grazie a una versione molto vicina a quella da pista del travolgente propulsore 12 cilindri biturbo alimentato a gasolio.

Un'auto del genere, affascinante quanto anacronistica, certamente "perfetta" in quanto figlia, come auto stradale, di una macchina da corsa, sublime concetto oggi inesistente e che ha avuto nella Ferrari F40 la sua espressione più elevata, si disse sarebbe potuta entrare in produzione con il 50% di probabilità.

La domanda è cruciale: avrebbe avuto clientela? Probabilmente per un'insana curiosità, piuttosto che per una reale consapevolezza del suo valore tecnico, una decina di clienti li avrebbe trovati, e a un prezzo giustamente improponibile su larga scala. Gli altri, molto probabilmente, avrebbero continuato a deliziarsi delle emozioni sonore e dinamiche di una Ferrari Scuderia, una Pagani Zonda, una Lamborghini Murcielago: troppo affascinanti, troppo classiche, troppo straordinarie per essere scartate rispetto a una... Turbodiesel.

Eppure il concetto non sembra aver imboccato definitivamente il viale del tramonto. Ed anzi non sembra valere questo ragionamento estremamente passionale, almeno a giudicare dalla notizia scovata sui tabloid automobilistici. Pare infatti, che l'R8 V12 TDI abbia ottenuto abbastanza successo di pubblico (al Salone di Detroit e al Salone di Ginevra) per pensare seriamente a un suo futuro produttivo, ma non in questa forma, troppo complessa e "impegnativa". Il Direttore di produzione Audi, Michael Dick, avrebbe dichiarato che arriverà in listino una Audi R8 4.2 TDI, equipaggiata con l'8 cilindri a V che già montano Q7 e A8 (su questi modelli il propulsore eroga 326 Cv). Si tratta di un propulsore più piccolo e, quindi, più semplice da amministrare nel vano motore della coupé a motore centrale di Ingostadt.

La produzione 2007 dell'R8 si è attestata a 4.125 esemplari. Ce ne sono circa altri 5.000 programmati per quest'anno. A questi, dunque, si potrà aggiungere una versione "economy" e, la notizia pare pure confermata, la R8 Roadster.

Le questioni, a questo punto, sono sul piatto: c'è veramente bisogno di lei? I costruttori soffrono di penuria di idee e una coupé a motore centrale con motore a gasolio è l'idea più innovativa che poteva emergere? Dati i prezzi correnti del barile di greggio, avrà un successo epocale perché sarà la più economica delle dream car del listino? La clientela potenziale sarà in grado di apprezzare il suo suono non propriamente esotico, la sua erogazione particolare, corposa e senza dubbio possente ai bassi regimi ma di breve durata?

Scegli Versione

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Anticipazioni , Audi


Top