dalla Home

Tuning

pubblicato il 21 marzo 2008

Mustang Saleen Gurney Signature Edition

Ford Mustang + Dan Gurney = leggende all'americana

Mustang Saleen Gurney Signature Edition
Galleria fotografica - Mustang Saleen Gurney Signature EditionGalleria fotografica - Mustang Saleen Gurney Signature Edition
  • Mustang Saleen Gurney Signature Edition - anteprima 1
  • Mustang Saleen Gurney Signature Edition - anteprima 2
  • Mustang Saleen Gurney Signature Edition - anteprima 3
  • Mustang Saleen Gurney Signature Edition - anteprima 4
  • Mustang Saleen Gurney Signature Edition - anteprima 5

Sulla parte inferiore del paraurti posteriore campeggia uno sticker con un'eloquente esclamazione: "Dan Gurney for President". Non ci si potrebbe aspettare altrimenti data la stima per Dan Gurney, leggenda americana dell'automobilismo sportivo: è stato uno dei quattro piloti americani a vincere in Formula 1, è stato uno dei pochissimi a vincere contemporaneamente in F1, Nascar e Indy. Ha corso e vinto anche nella serie Trans-Am ed è stato anche un Costruttore. E' stato il primo a inaugurare l'usanza di spruzzare Champagne sulla folla per festeggiare la vittoria, gesto che fece nel 1967 sul palco della premiazione della 24 Ore di Le Mans, dominata insieme a Foyt. Ha guidato Porsche, BRM, Ferrari e Brabham.

Dall'unione della fama del mito di Dan Gurney, oggi quasi ottantenne, e Saleen (tuner-costruttore molto conosciuto in America per le Mustang Saleen e per la mostruosa Saleen S7), nasce la Mustang Saleen Gurney Signature Edition, presentata in questi giorni al Salone dell'Auto di New York e idealmente ispirata alla Mustang da competizione che Gurney guidò nel campionato Trans-Am del 1969.

Verrà realizzata in serie limitata a soli 300 esemplari, tutti personalizzati con alcuni particolari meccanici ed estetici. La linea immortale della Mustang è stata ulteriormente impreziosita nella "Versione Gurney" con uno spoiler posteriore, cofano anteriore con ganci per apertura rapida (come sulle auto da corsa), ruote da 20 pollici.
All'interno i sedili in Alcantara (di colore blu o rosso), sono griffati con l'aquila simbolo dell'asso americano. Sulla plancia, ogni esemplare reca la sua firma.

A livello meccanico, la Gurney Signature Edition si avvale di alcune modifiche elaborate coinvolgendo direttamente Dan Gurney nel progetto. La "sua" Mustang sfoggia un 8 cilindri a V da 4,6 litri sovralimentato con compressore volumetrico con 465 cavalli di potenza massima. Sono poi state apportate modifiche al cambio (più rapido negli innesti), alle sospensioni (modificate per conferire una configurazione più rigida e sportiva), rapporto finale (da 3.73) e freni (davanti sono presenti dischi autoventilanti da 314 mm di diametro, posteriori da 299).

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Tuning , Ford


Top