dalla Home

Curiosità

pubblicato il 25 marzo 2008

Ford sceglie un nuovo taxi per New York

ll Transit della "Grande Mela" ha schermi lcd, tv e internet

Ford sceglie un nuovo taxi per New York
Galleria fotografica - Ford sceglie un nuovo taxi per NYGalleria fotografica - Ford sceglie un nuovo taxi per NY
  • Ford sceglie un nuovo taxi per NY - anteprima 1
  • Ford sceglie un nuovo taxi per NY - anteprima 2
  • Ford sceglie un nuovo taxi per NY - anteprima 3
  • Ford sceglie un nuovo taxi per NY - anteprima 4
  • Ford sceglie un nuovo taxi per NY - anteprima 5
  • Ford sceglie un nuovo taxi per NY - anteprima 6

Anche questo è un segno dei tempi. Con il petrolio che viaggia sui 110 dollari al barile le vecchie Crown Victoria con il motore da 4.500 cc utilizzate come taxi a Manhattan sono diventate difficili da gestire. Al salone della Grande Mela Ford, leader in America nel settore degli yellow cab, ha presentato il futuro taxi, il Transit. Futuro fino a un certo punto visto che in Europa viene prodotta dal 2003, ma per gli americani si tratta di cambio radicale.

Realizzato sulla stessa piattaforma del veicolo commerciale il Transit Connect è alimentato da un più sobrio 2.0 litri che migliora i consumi e riduce le emissioni di Co2 addirittura del 90% rispetto alla Crown Victoria e ad altre berline "king size". La scelta di questo modello - secondo i designer che lo hanno realizzato - è avvenuta anche per le sue forme che ben si conciliano con lo skyline newyorchese. "Quando all'inizio del ventesimo secolo in città gli spazi orizzontali iniziarono a scarseggiare, gli architetti furono costretti a costruire guardando il cielo. E' quello che abbiamo fatto nel progettare questo taxi".

Dentro l'abitacolo regna l'hi-tech: schermi lcd da 13 pollici touch screen sui quali i passeggeri potranno selezionare canali video all news, musica e programmi televisivi . Inoltre dal sedile posteriori si potrà seguire in tempo reale il tragitto della vettura sulla mappa elaborata dal GPS che suggerisce ristoranti, teatri, cinema, musei e attrazioni nei paraggi. Inutile sottolineare che internet ad alta velocità è incluso nel prezzo della corsa. Per ora è solo un prototipo, ma c'è da scommetterci che agli occhi dei newyorkesi non passerà inosservato

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , Ford , new york


Top