dalla Home

Videogame

pubblicato il 20 settembre 2017

Dossier Pit Game

Cars 3: In gara per la vittoria, la nostra recensione

Colorato e frizzante, il nuovo videogame è pensato per divertire a lungo

Cars 3: In gara per la vittoria, la nostra recensione
Galleria fotografica - Cars 3: In fuga per la vittoriaGalleria fotografica - Cars 3: In fuga per la vittoria
  • Cars 3: In fuga per la vittoria - anteprima 1
  • Cars 3: In fuga per la vittoria - anteprima 2
  • Cars 3: In fuga per la vittoria - anteprima 3
  • Cars 3: In fuga per la vittoria - anteprima 4
  • Cars 3: In fuga per la vittoria - anteprima 5
  • Cars 3: In fuga per la vittoria - anteprima 6

Che la saga di Cars sia tra le più amate dal pubblico lo testimonia il fatto che, a distanza di 11 anni dal primo capitolo, Cars 3 sia in vetta alle classifiche dei box office di tutto il mondo. Insieme al blockbuster è uscito anche Cars 3: In gara per la vittoria, il videogioco disponibile per tutte le console (anche la old-gen) che inizia dove finisce la trama del film. Non solo ritroviamo Saetta McQueen ma anche i personaggi delle pellicole precedenti, con i quali possiamo affrontare tante gare in diverse modalità.

A ciascuno la propria sfida

Proprio le tante modalità tra cui scegliere danno a Cars 3: In gara per la vittoria una marcia in più rispetto a tanti altri titoli analoghi. Le principali sono Corsa, in cui vince chi arriva primo, Sfida Automobilistica, dove entrano nel gioco anche le armi raccolte sul tracciato, e Show delle Acrobazie, dove chi è più "spericolato" vince. E ancora, c'è l'evento Eliminazione, dove le armi servono per abbattere i kart impazziti, e la Sfida Miglior Giro, nella quale dovremo battere il nostro "ghost" per migliorare il nostro giro e registrare un nuovo record. Queste sono solo alcune delle modalità del gioco, visto che andando avanti e migliorando le proprie abilità è possibile sbloccarne delle altre, così come si renderanno disponibili nuovi personaggi, per un totale di 22 giocabili accompagnati dalle personalizzazioni estetiche. Le piste invece sono 21, 16 delle quali derivate dal film e 5 originali e mai viste prima.

In due è ancora meglio

Ad arricchire l'esperienza di gioco ci pensa il multiplayer su schermo condiviso, mentre quello online non è disponibile. Poco male, perché il gioco non è pensato per gli "hardcore gamer" ma si rivolge ai più giocatori più giovani ed è sicuramente l'ideale per la famiglia, visto che l'idea alla base di Cars 3: In gara per la vittoria non è certo quello di funzionare da simulatore di guida. In realtà, per quanto semplice, il sistema di guida è molto divertente: ci consente persino di derapare! Il comparto audio è sicuramente di prim'ordine, arricchito anche dal doppiaggio del cast ufficiale del film (tra cui anche il campione Alex Zanardi, che abbiamo intervistato), e quello grafico si difende ancora molto bene nonostante qualche anno sulle spalle e il fatto di essere stato adattato a varie generazioni di console. Insomma, un gioco che centra perfettamente l'obiettivo che si era prefissato: divertire e intrattenere per tante ore.

Cars 3: In gara per la vittoria

Genere: Racing
Piattaforme: PlayStation4, Xbox One, PC, PlayStation3, Xbox 360, Wii U, Nintendo Switch
Modalità di gioco: Giocatore singolo/ multiplayer su schermo condivisio
Data di uscita: già uscito
Editore: Warner Bros Interactive
Sviluppatore: Avalanche Software

Cars 3: In gara per la vittoria | Anteprima

Da settembre 2017, in contemporanea con il film, è disponibile il nuovo capitolo videoludico Cars 3: In gara per la vittoria. Ecco un'anteprima del gioco.

Autore:

Tag: Videogame , videogiochi


Top