dalla Home

Curiosità

pubblicato il 19 settembre 2017

Genesis G70, la coreana che non teme le tedesche

La berlina di segmento D debutta in Corea e si prepara a sfidare Audi, BMW e Mercedes

Genesis G70, la coreana che non teme le tedesche
Galleria fotografica - Genesis G70Galleria fotografica - Genesis G70
  • Genesis G70 - anteprima 1
  • Genesis G70 - anteprima 2
  • Genesis G70 - anteprima 3
  • Genesis G70 - anteprima 4
  • Genesis G70 - anteprima 5
  • Genesis G70 - anteprima 6

È pronta al debutto in Corea del Sud per poi sbarcare negli Stati Uniti e negli altri mercati la Genesis G70, berlina media il cui compito è quello di rendere difficile la vita a vere e proprie bestseller come Audi A4, BMW Serie 3 e Mercedes Classe C. Un modello che segue le due sorelle maggiori G90 e G80 e al quale si uniranno, da qui al 2021, altri 6 modelli, compreso un ormai immancabile SUV. L'obiettivo è quello di riuscire a ricavarsi il proprio spazio all'interno del segmento premium anche al di fuori del mercato di casa e quello statunitense, dove il brand Genesis è più conosciuto.

Stile e sportività

Lunga 4,69 metri, larga 1,85, alta 1,40 e con generoso passo di 2,85 metri, la Genesis G70 ha linee classiche con accenni sportivi, resi ad esempio dal taglio sottile delle luci anteriori a led e dal frontale che sembra “schiacciato” a terra. Il posteriore non si lancia in linee troppo simili a quelle di una coupé, con la linea del tetto che sembra non rubare spazio alle teste dei passeggeri posteriori. La coda si concede un piccolo accenno di spoiler, a sottolineare l'indole sportiva della berlina coreana. Linee della carrozzeria che si caratterizzano quindi per un stile conservatore, con un abitacolo che non vuole essere da meno e propone un arredamento classico che si ispira a quello delle concorrenti teutoniche. C'è ad esempio il monitor (da 8”) del sistema di infotainment gestibile tramite classico rotore sistemato sul tunnel centrale e una generale pulizia stilistica che fa a meno di tanti pulsanti fisici. Classica è anche la strumentazione con i 2 elementi circolari e al centro il monitor a colori del computer di bordo. Non mancano poi numerose tecnologie di assistenza alla guida come il Forward Collision-Avoidance Assist (FCA), l'Highway Driving Assist (HDA), il Blind spot Collision Warning (BCW) e il Driver Awareness Warning (DAW).

Si comincia da 3

All'inizio della commercializzazione la nuova Genesis G70 sarà disponibile con 3 differenti motorizzazioni: il 2.2 diesel VGT da 202 CV e i benzina 2.0 T-GDI da 252 CV o il 3.3 T-GDI da 370 CV per la G70 Sport. Quest'ultima offre di serie sospensioni a controllo elettronico e servosterzo ad assistenza variabile, optional per le altre 2 motorizzazioni. Per tutte ci sarà la possibilità di scegliere tra trazione posteriore o integrale. La Casa non ha rilasciato ancora i dati relativi ai tipi di trasmissioni disponibili o su eventuali versioni ibride in arrivo nel prossimo futuro.

Autore:

Tag: Curiosità , auto coreane


Top