dalla Home

Live

pubblicato il 15 settembre 2017

Salone di Francoforte: le auto cinesi ci riprovano

Chery ha già pronto il SUV Exeed TX. Great Wall, Thunder Power e Yanfeng pensano al domani

Salone di Francoforte: le auto cinesi ci riprovano
Galleria fotografica - Salone di Francoforte, tutte le auto cinesiGalleria fotografica - Salone di Francoforte, tutte le auto cinesi
  • WEY XEV Concept - anteprima 1
  • WEY XEV Concept - anteprima 2
  • Chery Exeed TX - anteprima 3
  • Chery Exeed TX - anteprima 4
  • Thunder Power Future Vision - anteprima 5
  • Thunder Power Future Vision - anteprima 6

Il Salone di Francoforte è la vetrina delle Case tedesche e questo da sempre, ma l'edizione 2017 si caratterizza per l'assenza di molti marchi importanti (qui le defezioni) compensata dall'arrivo dei Costruttori cinesi. Un'invasione vera e propria della Cina nei confronti della kermesse tedesca non c'è, però qualche cosa di interessante si può già vedere sulle rive del Meno. Prima di gridare al boom di auto cinesi in Europa, ancora di là da venire, bisogna ricordare quello che è già successo ad altre aziende orientali: la cautela è imposta da casi come Brilliance e BYD, fallimentari nel tentativo di sbarco nel Vecchio Continente, o come Qoros e Borgward che ancora non si affacciano sui nostri mercati.

Chery s'inventa un marchio

I precedenti negativi non possono però cancellare gli sforzi di Case cinesi che magari non hanno una posizione preminente in patria, ma cercano sbocchi di mercato in Europa. Fra questi si segnala in particolare Chery che a Francoforte porta un modello tutto nuovo con un brand mai visto prima: parliamo della Exeed TX, un SUV ibrido plug-in di serie dalle forme piuttosto moderne e "occidentali" che unisce un 1.5 a benzina da 150 CV e un motore elettrico da 116 CV con un cambio automatico 7 marce, trazione integrale e un'autonomia di 70 km in modalità EV (qui tutte le specifiche). La prima delle Exeed TX a essere disponibile in Europa sarà proprio la plug-in, ma sarà successivamente affiancata da una versione ibrida e un'elettrica.

Concept, ma sempre SUV

Le altre auto "Made in China" esposte a Francoforte sono invece ancora allo stato embrionale, delle concept che promettono però molto bene sulla carta. Ad aprire le danze è Great Wall che presente il suo marchio di lusso con la WEY XEV Concept, prefigurazione di un prossimo SUV ibrido a trazione integrale con portiere ad ali di gabbiano ancora più scenografiche di quelle della Tesla Model X, che però è completamente elettrica. A seguire si può vedere la Thunder Power Future Vision, prototipo - indovinate un po? - di SUV elettrico basato sulla berlina vista sempre qui nel 2015 e dotato di grandi schermi in plancia. A chiudere il tutto ci pensa Yanfeng, colosso degli interni per auto che propone l'abitacolo del futuro XiM18 che può cambiare forma e disposizione dei sedili a piacimento, un vero salotto su ruote per l'auto di domani.

Autore:

Tag: Live , auto cinesi , cina , francoforte


Top