dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 settembre 2017

Incidente Tesla, per gli investigatori la colpa è (anche) di guidatore e Model S

L’indagine della Commissione Trasporti USA ha emesso il proprio giudizio sull’incidente mortale dello scorso anno

Incidente Tesla, per gli investigatori la colpa è (anche) di guidatore e Model S
Galleria fotografica - Tesla Model S restylingGalleria fotografica - Tesla Model S restyling
  • Tesla Model S restyling - anteprima 1
  • Tesla Model S restyling - anteprima 2
  • Tesla Model S restyling - anteprima 3
  • Tesla Model S restyling - anteprima 4
  • Tesla Model S restyling - anteprima 5
  • Tesla Model S restyling - anteprima 6

A più di un anno di distanza dall’incidente mortale con protagonista una Tesla Model S la Commissione Trasporti statunitense (NHTSA) torna sull’argomento dopo aver terminato le indagini approfondite, e il responso non è certo dolce per la Casa guidata da Elon Musk. Nel documento si legge infatti come la causa della morte di Joshua Brown (a bordo della Model S) sia stata dovuta anche dall’eccessiva fiducia nel sistema Autopilot.

Assistita e non autonoma

La vittima quindi ha scambiato la guida assistita per guida autonoma, distogliendo per troppo tempo l’attenzione dalla strada. Un comportamento che si è rivelato fatale anche perché, come sottolinea l’NHTSA “Il funzionamento dei sistemi automatici della Tesla hanno fatto si che il guidatore desse loro un’eccessiva fiducia. L’NHTSA ha rilevato che la programmazione dei sistemi di sicurezza ha consentito una distrazione prolungata dall'attività di guida e ha permesso al guidatore di utilizzarlo in modi non conformi alle indicazioni e agli avvisi del costruttore”. Quindi, nonostante Tesla stessa non indichi il proprio Autopilot come un sistema di guida completamente autonoma (quindi di Livello 5), non ha tarato i propri sistemi per evitare incomprensioni con i propri clienti.

C’è di più

Le indagini della Commissione Trasporti USA hanno poi portato alla luce altri particolari, come ad esempio il fatto che il sistema di guida assistita della Tesla Model S non sia stato progettato per riconoscere la svolta del camion. Inoltre Forward Collision Warning system e l’Automatic Emergency Braking non si sono attivati nonostante il pericolo. L’utilizzo dell’Autopilot da parte del guidatore ha dimostrato che l'automobilista non avesse compreso i limiti del sistema e anche come, se i sistemi di guida assistita non pongono un limite al loro utilizzo, i rischi di incidenti simili a questo rimarranno. Inoltre, il modo in cui il sistema Autopilot della Tesla Model S monitora l’azione del guidatore sul volante non è un metodo sicuro per misurare il grado di attenzione. In questo caso bisogna però ricordare come, a seguito dell’incidente, la Casa statunitense abbia apportato modifiche proprio per evitare nuovi incidenti dovuti alla troppa distrazione da parte del guidatore.

Le magnifiche 7

Come conclusione l’NHTSA ha redatto 7 raccomandazioni di sicurezza, indirizzate sia alle Case auto, sia agli enti governativi. Al Dipartimento dei Trasporti si raccomanda di definire parametri attraverso i quali, in caso di incidente, definire quali sistemi di controllo sono coinvolti in caso di incidente. A se stessa poi l’NHTSA raccomanda di sviluppare un metodo per verificare che auto con guida autonoma di Livello 2 abbiano sistemi di controllo per verificare l’effettiva attenzione del conducente. Inoltre bisogna utilizzare i parametri definiti dal Dipartimento dei Trasporti come riferimento per tutti i nuovi veicoli equipaggiati con sistemi di assistenza alla guida. L’ultimo punto richiede di definire uno standard per la segnalazione dei dati provenienti dai sistemi di assistenza alla guida e chiedere a tutti i costruttori di segnalare qualsiasi incidente avvenuto con auto che montano tali tecnologie. Quinta e sesta raccomandazione sono rivolte ai costruttori che vendono auto con guida autonoma di Livello 2 negli USA (Audi, BMW, Infiniti, Mercedes, Tesla e Volvo). In sostanza si chiede loro di incorporare su tutti i modelli dei sistemi che limitino l’uso delle tecnologie di guida assistita, permettendone l’utilizzo solo nelle condizioni per le quali sono state sviluppate e di sistemi di controllo in grado di limitare distrazioni da parte del guidatore. Infine l’NHTSA lancia un appello a tutti i costruttori auto del mondo, chiedendo loro di far si che i sistemi di guida assistita non vengano utilizzati come fossero tecnologie per la guida autonoma di Livello 5.

I 7 punti dell’NHTSA

Dedicato al Dipartimento dei Trasporti Statunitense:
1) Definire i parametri di dati necessari per comprendere quali sistemi di controllo vengono coinvolti in caso di incidente.
Dedicato al National Highway Trafic Safety Administration
2) Sviluppare un metodo per verificare che auto con guida autonoma di Livello 2 abbiano sistemi di controllo per verificare l’effettiva attenzione del conducente;
3) Utilizzare i parametri definiti dal Dipartimento dei Trasporti come riferimento per tutti i nuovi veicoli equipaggiati con sistemi di assistenza alla guida;
4) Definire uno standard per la segnalazione dei dati provenienti dai sistemi di assistenza alla guida e richiedere a tutti i costruttori di segnalare qualsiasi incidente avvenuto con auto che montano tali tecnologie;

Dedicato a costruttori che vendono negli USA auto con guida autonoma di Livello 2
5) Incorporare su tutti i modelli dei sistemi che limitino l’uso delle tecnologie di guida assistita, permettendone l’utilizzo solo nelle condizioni per le quali sono state sviluppate;
6) Incrementare sistemi di controllo in grado di limitare distrazioni da parte del guidatore;

Dedicato a tutte le Case auto
7) Far sì che i sistemi di guida assistita non vengano utilizzati come fossero tecnologie per la guida autonoma di Livello 5, montando sistemi di avviso per i guidatori.

Scheda Versione

Tesla Model S
Nome
Model S
Anno
2013 (restyling del 2016)
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
3 volumi
Porte
5 porte
Motore
elettrica
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Attualità , Tesla , incidenti


Listino Tesla Model S

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
75 kWh Business Economy autom. posteriore elettrico 320 0 5 € 72.640

LISTINO

75 kWh autom. 4WD 4x4 elettrico 332 0 5 € 87.140

LISTINO

100 kWh autom. 4WD 4x4 elettrico 539 0 5 € 110.590

LISTINO

 

Top