dalla Home

Tecnica

pubblicato il 18 marzo 2008

Crash Test Suzuki Splash

Eccellenza nella protezione dei pedoni

Crash Test Suzuki Splash

Anche l'ultima arrivata in Casa Suzuki, la Suzuki Splash, recentemente arrivata nei concessionari italiani, è stata sottoposta ai test EuroNCAP, dove ha guadagnato un ottimo punteggio grazie soprattutto agli airbag laterali che l'hanno posizionata ai vertici del segmento in termini di sicurezza.

PROTEZIONE PASSEGGERI
La stabilità di tutto l'abitacolo nelle prove di impatto frontale (13 punti) e laterale (16 punti) ha fruttato alla Splash 4 stelle nella protezione dei passeggeri. Soltanto qualche sporgenza della plancia, in caso di impatto frontale, potrebbe provocare alcuni danni alla zona dei femori di guidatore e passeggero.

PROTEZIONE BAMBINI
Con 3 stelle il rischio in caso di impatto per i bambini muniti di seggiolino rientra nel livello medio di sicurezza offerto dal segmento delle city car. EuroNCAP ha sottolineato il fatto che l'etichetta delle avvertenze sul montaggio dei seggiolini non sono riportate nella maggior parte delle lingue europee e che la spia sul cruscotto sullo stato dell'air bag non è sufficientemente in evidenza.

PROTEZIONE PEDONI
3 stelle di valutazione anche sulla pericolosità di un impatto con i pedoni. Un bel risultato se si tiene presente che raramente ci si arriva. Gran parte del merito va alla conformazione del paraurti anteriore, che offre il massimo della protezione per le gambe dei pedoni e ottiene il massimo del punteggio nella prova di impatto. Da segnalare il fatto che tutti gli altri modelli più recenti Suzuki testati da EuroNCAP - Swift, SX4 e Grand Vitara - hanno ottenuto tale punteggio.

Autore:

Tag: Tecnica , Suzuki , crash test


Top