dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 11 settembre 2017

Salone di Francoforte: Audi Aicon concept, l'auto senza volante

L'abitacolo perde i comandi e diventa un grande salotto, dotato di funzioni attivabili tramite lo sguardo

Salone di Francoforte: Audi Aicon concept, l'auto senza volante
Galleria fotografica - Audi Aicon conceptGalleria fotografica - Audi Aicon concept
  • Audi Aicon concept - anteprima 1
  • Audi Aicon concept - anteprima 2
  • Audi Aicon concept - anteprima 3
  • Audi Aicon concept - anteprima 4
  • Audi Aicon concept - anteprima 5
  • Audi Aicon concept - anteprima 6

In futuro potremo salire a bordo di un’auto e trovarla priva del volante, del cambio e della pedaliera, dove il cruscotto è in realtà una grande mensola in cui riporre gli oggetti. Una volta all’interno basterà guardare un comando per attivarlo e trasmettergli indicazioni a voce. L’Audi immagina uno scenario del genere con il prototipo Aicon, mostrato in anteprima al Salone di Francoforte 2017, una futuristica e coraggiosa vettura laboratorio studiata per un futuro in cui ad essere diversa sarà l’idea stessa di trasporto privato: le tecnologie di guida autonoma permetteranno alle auto di muoversi senza l’intervento dell’uomo e raggiungere una destinazione semplicemente impostandola nel sistema di bordo. Sulla base di questi elementi anche l’interno dovrà essere profondamente rivisitato, complice la maggior disponibilità di spazio.

Ruote agli estremi e passo di 3,47 metri

L’Audi Aicon ha le fattezze di un grosso crossover, che appare in realtà più compatto di quanto lo è realmente: le grosse ruote da 26 pollici dissimulano i 5,44 metri in lunghezza ed i 3,47 metri nella misura del passo, superiore di 24 cm rispetto all’ammiraglia A8 L. Gli stilisti hanno montato le ruote alle estremità della carrozzeria per ottenere ancora più spazio all’interno. La carrozzeria è priva dei montanti centrali e adotta portiere che si aprono ad armadio, incernierate cioè una all’estremità sinistra della carrozzeria e l’altra a quella destra. I due sedili possono scorrere di 50 cm in senso longitudinale, rotare di 15° gradi verso l’esterno (per agevolare l’entrata e uscita) e scorrono al di sopra di una piattaforma, che funge da poggiapiedi. Dietro i sedili è ricavato un divano per 2 passeggeri. La carrozzeria è priva di fanali e invia messaggi di avvertimento ai pedoni tramite due schermi montati ai lati della mascherina Single Frame.

Nessun dispositivo di sicurezza

La mancanza delle luci anteriori e posteriori non deve stupire, perché l’Audi Aicon adotta un sistema di guida autonoma del livello 5 e fa affidamento a una serie di complicati visori per seguire la strada e capire quello che le succede attorno. Le persone a bordo non dovranno nemmeno prendere il disturbo di immettere la destinazione, perché gli basterà guardare la zona nel cruscotto in cui si trova il navigatore per attivarlo: ciò avviene grazie ad un sistema di rilevamento dello sguardo e al sistema di comandi vocali. Sulla Aicon è possibile inoltre scurire i vetri laterali e il tetto panoramico. La casa tedesca non ha installato a bordo alcun dispositivo di sicurezza, perché ritiene che le nuove tecnologie possano azzerare gli incidenti. A livello tecnico sono previsti quattro motori elettrici da complessivi 354 CV, la trazione integrale e il sistema di quattro ruote sterzanti, che facilita le manovre e le inversioni in città. L’autonomia promessa è di 700/800 chilometri.

Audi Aicon al Salone di Francoforte 2017

Guida autonoma Livello 5, il massimo che si può desiderare per non guidare più. Si perchè il guidatore viene completamente esonerato dal controllo del mezzo e quindi della strada. Per le ammiraglie del futuro non serviranno più autisti e al Salone di Francoforte Audi ha immaginato un modello di auto del genere con il prototipo Aicon...

Autore: Redazione

Tag: Prototipi e Concept , Audi , car design , francoforte , guida autonoma


Top