dalla Home

Test

pubblicato il 23 gennaio 2018

Dossier Fuori di Tech - Nuova Nissan Micra

Aiuti alla guida: terza lezione, il mantenimento corsia

Il sistema è utile quando il guidatore è stanco o distratto: lo avverte e poi aziona i freni per correggere la traiettoria

Galleria fotografica - "Fuori di Tech" - Nissan MicraGalleria fotografica - "Fuori di Tech" - Nissan Micra
  • \
  • \
  • \
  • \
  • \
  • \

Ognuno di noi aveva un compagno di classe con cui studiare il pomeriggio dopo la scuola. Un compagno bravo e attento, che ad ogni distrazione ci dava un colpetto sul gomito per rimetterci in riga. Sulla Nissan Micra quel compagno è il Sistema di avviso e prevenzione cambio di corsia involontario intelligente, un equipaggiamento che al pari di quelli mostrati finora nella serie Fuori di Tech Nissan Micra è in grado di aumentare la sicurezza e farci viaggiare più tranquilli, come ben sapevano gli studenti che abbiamo messo alla prova: il sistema mantiene l’auto nella corsia di marcie ci avvisa quando stiamo deviando dalla traiettoria. Questa tecnologia è compresa nel pacchetto a richiesta Safety Pack (600 euro), che include altre dota-zioni come ad esempio la frenata automatica d’emergenza.

Prima suona, poi frena

Il Sistema di avviso e prevenzione cambio di corsia involontario intelligente (ma possiamo chiamarlo anche mantenimento della corsia) sfrutta la telecamera sul parabrezza per capire dove si trova l'auto all'interno di una corsia. Grazie ad essa capisce quando stiamo uscendo dalla corsia senza aver messo la freccia e ci avvisa prima che sia troppo tardi, facendo scattare un cicalino d’allarme e illuminando un avviso nel cruscotto. Solo a questo punto attiverà i freni delle singole ruote per accompagnare la sterzata e velocizzare così il ritorno al centro della corsia. Il sistema – come ripetiamo sempre con tecnologie di questo genere – va inteso come un aiuto alla guida e non come un incentivo per distrarsi, anzi: come il compagno di scuola ci dà un colpetto sul gomito per rimetterci in riga ma non ci prende per l’orecchio se vogliamo leggere un fumetto anziché studiare.

Con i freni le traiettorie sono più precise

Il sistema per il mantenimento della corsia è una dotazione comune su molte vetture e non ci ha stupito che i nostri “studenti” conoscessero alla perfezione il suo funzionamento. Diverso invece è il discorso per l’Intelligent Trace Control, un sistema che in inglese viene definito anche brake vectoring, in grado cioè di frenare la ruota interna alla curva per evitare pattinamenti e migliorare così la precisione di guida. Il principio di funzionamento è lo stesso dei carri armati: il cingolo interno alla curva viene frenato e di conseguenza ciò innesca la rotazione del mezzo. Lo stesso avviene con l’ITC, grazie al quale la Micra si rivela più precisa in curva e permette di disegnare traiettorie migliori senza la paura di arrivare troppo veloci. Il sistema Intelligent Trace Control avverte il guidatore proiettando due strisce blu nello schermo del quadro strumenti.

Scheda Versione

Nissan Micra
Nome
Micra
Anno
2017
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Nissan


Listino Nissan Micra

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.0L Visia anteriore benzina 71 1 5 € 12.600

LISTINO

dCi 90 Acenta anteriore diesel 90 1.5 5 € 17.800

LISTINO

dCi 90 Tekna anteriore diesel 90 1.5 5 € 19.800

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top