Anticipazioni

pubblicato il 8 settembre 2017

Opel Corsa, accento francese per la nuova generazione

In vendita fra 2 anni, potrebbe essere solo 5 porte e avrà la meccanica di Citroen C3 e Peugeot 208

Opel Corsa, accento francese per la nuova generazione
Galleria fotografica - Nuova Opel Corsa, il renderingGalleria fotografica - Nuova Opel Corsa, il rendering
  • Nuova Opel Corsa, il rendering - anteprima 1
  • Nuova Opel Corsa, il rendering - anteprima 2
  • Nuova Opel Corsa, il rendering - anteprima 3
  • Nuova Opel Corsa, il rendering - anteprima 4
  • Nuova Opel Corsa, il rendering - anteprima 5
  • Nuova Opel Corsa, il rendering - anteprima 6

E’ sbagliato considerare la Opel il quarto marchio all’interno del gruppo PSA, perché la casa tedesca manterrà anche in futuro una certa autonomia e non verrà assorbita dal costruttore francese. Le sinergie fra le due aziende diventeranno però molto più strette, perché la Opel avrà accesso a quasi tutti gli organi meccanici disponibili per le Citroen, DS e Peugeot: la PSA ha rilevato infatti la marca del fulmine nell’ambito di un accordo basato su motivazioni di tipo industriale, auspicando di ottenere grossi risparmi a livello economico e condividere le spese negli ambiti dell’amministrazione e dei sistemi informativi, ma anche (e soprattutto) con le piattaforme costruttive. Non è un caso infatti che la nuova generazione della Corsa avrà una meccanica francese, al pari di quanto già avvenuto con le Crossland X e Grandland X.

Tetto ad arco e linee all'insù

L’utilitaria tedesca dovrebbe utilizzare quindi la stessa base delle Citroen C3 e Peugeot 208, stando alle ultime voci, che parlano di una carrozzeria ispirata all’Astra con particolari ripresi dalle Crossland X e Grandland X. E’ sulla base di queste notizie che abbiamo tracciato la nostra ricostruzione grafica della Opel Corsa 2019, utilitaria a cinque porte a cui spetta un compito molto gravoso: farsi largo all’interno di una categoria minacciata dai SUV e dove nessuno intende lasciarle spazio. Gli stilisti della Opel avranno quindi una grande responsabilità. Per non tradirla andranno sul sicuro: l’utilitaria sarà più moderna e accattivante di quella che sostituisce, a partire dai fari anteriori, all’insù come la linea della fiancata e la base dei vetri laterali. Il tetto, di contro, ricalcherà la forma di un arco per trasmettere vivacità alla sagoma laterale.

In ritardo dopo lo stop al progetto

L’arrivo nei concessionari della nuova Opel Corsa è atteso per il 2019, molto dopo rispetto alle stime iniziali: si pensava infatti che la sesta generazione dell’utilitaria tedesca dovesse arrivare prima (gli esemplari di prova sono stati fotografati a fine 2016), ma l’accordo fra la Opel e la PSA ha fatto dilatare i tempi e imposto una revisione del progetto, basato non più su una meccanica della General Motors ma del gruppo francese. La nuova Corsa dovrebbe rivelarsi più spaziosa all’interno e potrebbe arrivare solo in versione a 5 porte, dotata delle più recenti tecnologie in fatto di multimedialità e assistenza alla guida e con i motori 1.2 benzina e 1.6 diesel delle Peugeot e Citroen: le potenze spazieranno fra circa 75 e 110 CV. Da confermare l’arrivo della variante sportiva OPC.

Scegli Versione

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Opel , auto europee , rendering


Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 14
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 22
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 13
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top