dalla Home

Tuning

pubblicato il 15 marzo 2008

Aznom Tender to Track

Piccola, sfiziosa, esclusiva

Aznom Tender to Track
Galleria fotografica - Aznom Tender to TrackGalleria fotografica - Aznom Tender to Track
  • Aznom Tender to Track  - anteprima 1
  • Aznom Tender to Track  - anteprima 2
  • Aznom Tender to Track  - anteprima 3
  • Aznom Tender to Track  - anteprima 4
  • Aznom Tender to Track  - anteprima 5
  • Aznom Tender to Track  - anteprima 6

In occasione dell'avvio della stagione agonistica 2008 dell'Autodromo di Monza, nasce la smart Aznom Tender To Track, l'ultima creazione delle Officine Aznom. Grazie all'esclusiva del nome e marchio dell'Autodromo Nazionale di Monza, Aznom ha potuto creare una serie limitata a 10 esemplari di una smart sportiva e accattivante nel puro stile Aznom. Aznom è monzA (letto al contrario). L'idea che da sempre accompagna le sue realizzazioni è quella di creare un forte legame, indissolubile, con la città brianzola e il suo leggendario Autodromo.

NIENTE PER CASO
La livrea esterna (comune a tutti gli esemplari che saranno distinti esclusivamente dal numero di serie impresso sulla targhetta personalizzata.) richiama tutti i colori dell'autodromo che intrecciandosi con i colori Aznom distinguono la piccola Aznom Tender To Track. I materiali, sempre in primo piano nelle creazioni Anzom, sono pregiati e ricercati per intonarsi con la livrea esterna. Alcantara nero, pelle lavorata trama bronzo, pelle nera pieno fiore, cuciture in contrasto e particolari cromatismi rendono la smart Aznom Tender To Track una vetturetta speciale, sfiziosa, vezzosa.

ESTERNI
Per la Aznom Tender To Track è stata scelta una tinta bianco opaco che conferisce alla vettura un carattere sportivo e ricercato, mentre le due linee che attraversano la fiancata, rosse e blu, e il logo dell'autodromo rimarcano l'appartenenza al tracciato; il risultato di tutto questo è merito della Carrozzeria Nowa.
Aznom firma questa creazione utilizzando i colori del suo logo: bronzo metallizzato e grigio metalizzato, presenti nei particolari della mascherina, degli specchietti e dell'arco sulla ribaltina posteriore.
L'incasso della targa richiama la cellula di sicurezza per movimentare il corpo vettura. La cura dei cerchi e degli pneumatici è stata affidata a Yokohama Rs&TA con un'esperienza più che ventennale nel campo. La vettura monta cerchi Mak Veleno Mirror riverniciati all'interno nello stesso color oro degli altri particolari della vettura, mentre le razze sono in acciaio lucido con misure da 17 pollici 225/35 al posteriore e 16 pollici 175/50 all'anteriore.

INTERNI
All'interno della piccola Tender To Track, Aznom ha giocato con alternanze di pelle e Alcantara e particolari in carbonio che chiamano a gran voce la sportività degna del circuito a cui è dedicata ma strizzando l'occhio alla classe e al lusso. Per questo è presente in alcuni particolari una pelle trattata con trame bronzo caldo abbinate al colore degli esterni. I sedili, come da tradizione sportiva, hanno la seduta in Alcantara grigio Titanio e pelle con doppie cuciture sulla seduta che richiamano il logo Aznom. I particolari in carbonio sono stati realizzati da Rossano Brambilla, figlio del maestro Virginio Brambilla, attivo fin dal 1960 e capace di modellare a piacere i materiali per riuscire a rivestire qualsiasi oggetto di forma o dimensione. Sono state così rivestite di fibra di carbonio le razze del volante come le finiture degli strumenti (contagiri, orologio, tachimetro), la base di appoggio del cambio e le maniglie interne apri-porta.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Tuning , Smart , tuning , serie speciali


Top