dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 marzo 2008

Il fenomeno Qashqai è inarrestabile

A.A.A. personale cercasi per crescente domanda d'acquisto

Il fenomeno Qashqai è inarrestabile

Circa un anno fa Nissan lanciava nel mercato europeo un nuovo modello -battezzato con il nome di una tribù nomade che abitava il sud-ovest dell'Iran - destinato a diventare un "fenomeno": il Qashqai. Vendere ad oggi in tutta Europa quasi 150.000 unità non gli è bastato. Il popolare crossover infatti si sta preparando per sbarcare in Cina con il nome di "Xiaoke", mentre allo stesso tempo continua a trainare le vendite nel Vecchio Continente al punto che, dopo l'aumento della sua produzione la scorsa estate, Nissan intende creare altri 128 nuovi posti di lavoro presso il proprio impianto di Sunderland, nel Regno Unito, per aumentare la produzione.

Lo stabilimento ha così avviato una vasta campagne di assunzione: a Sunderland c'è bisogno di ulteriore personale per far fronte all'investimento da 5 milioni di sterline attuato nel reparto di produzione. Delle 128 nuove posizioni necessarie, 50 sono in aggiunta alle 800 nuove assunzioni che scatteranno a giugno in vista dell'introduzione di un terzo turno di produzione. Al momento ci sono ordinativi per altre 54.000 unità e con questa mossa aziendale sarà possibile portare a oltre 200.000 il numero dei veicoli Qashqai prodotti ogni anno.

Autore:

Tag: Mercato , Nissan , immatricolazioni , produzione , lavoro


Top