dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 30 agosto 2017

MINI Electric Concept, il design incontra ecologia e sportività

Progettata per l’uso urbano, anticipa il modello di serie, atteso nel 2019

MINI Electric Concept, il design incontra ecologia e sportività
Galleria fotografica - Nuova Mini Electric ConceptGalleria fotografica - Nuova Mini Electric Concept
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 1
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 2
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 3
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 4
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 5
  • Nuova Mini Electric Concept - anteprima 6

MINI è stata chiara: il concept completamente elettrico che presenterà al Salone di Francoforte è pensato per la mobilità urbana. Non è da escludere che sia capace di accelerazioni da Cooper S, magari pure John Cooper Works (almeno fino a 100 km/h), ma queste sono doti "scontate", per un'elettrica. L’ottima notizia è che, a quanto pare, ci si può aspettare che offrirà anche lo stesso dinamismo tra le curve. Così almeno sembrano suggerire le parole di Peter Schwarzenbauer, membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG responsabile per MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrad: “Con il suo caratteristico go-kart feeling e con il potente motore elettrico, la MINI Electric Concept è molto divertente da guidare, rimanendo adatta ad un uso quotidiano e producendo zero emissioni. È così che noi in MINI immaginiamo la mobilità elettrica nel mondo di domani”. A cosa si riferiscono dunque, in MINI, quando parlano di ambito urbano? Forse all’autonomia, che però non è specificata. Ne sapremo di più tra qualche giorno, al debutto in Germania.

La prima, 9 anni fa

Non si pensi però che il feeling tra il marchio MINI e la mobilità a emissioni zero (allo scarico) sia una novità: la MINI E debutta infatti nel 2008 ed è la prima auto 100% elettrica del Gruppo BMW. Non si può considerare come un vero e proprio modello della gamma, ma le 600 che sono state date in uso a clienti in giro per tutto il mondo sono servite a raccogliere dati e impressioni “sul campo”, utili anche, tra le altre cose, alla messa a punto della BMW i3, a sua volta in una nuova veste al Salone di Francoforte.

Un design “efficiente”

Ridurre al massimo la resistenza all’avanzamento, in altre parole l’attenzione per l’aerodinamica, è importante su ogni genere di veicolo. Se possibile, su un’auto elettrica lo è ancora di più, dato l’orientamento “green”. Lo conferma una volta di più la MINI Electric Concept, che è stata disegnata con l’obiettivo della massimizzazione dell’autonomia. Il tutto, conservando una forte personalità MINI: la base è la due porte, a cui è stata “levigata” ogni superficie: il cofano motore, la mascherina anteriore (quasi del tutto chiusa, dato che al motore elettrico basta pochissima aria per il raffreddamento), le fiancate e i cerchi. A proposito di questi ultimi, sono caratterizzati da inserti aerodinamici realizzati con un processo di stampa 3D, che ripropongono la struttura in fibra di vetro dei deflettori d’aria. Infine, conferisce un aspetto tipicamente MINI l’accostamento di colori, in questo caso grigio/giallo/nero.

MINI GP Concept - E Concept al Salone di Francoforte 2017

Una panoramica sul "mondo Mini" tra modelli elettrici e sportività. Ecco un assaggio di quelle che saranno le MINI di domani.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Mini , auto elettrica , auto europee , francoforte


Top