dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 24 agosto 2017

Skoda Vision E, le novità di Francoforte

Il concept presentato a Shanghai è stato evoluto e migliorato

Skoda Vision E, le novità di Francoforte
Galleria fotografica - Skoda Vision E, i bozzetti della versione per FrancoforteGalleria fotografica - Skoda Vision E, i bozzetti della versione per Francoforte
  • Skoda Vision E, i bozzetti della versione per Francoforte - anteprima 1
  • Skoda Vision E, i bozzetti della versione per Francoforte - anteprima 2
  • Skoda Vision E, i bozzetti della versione per Francoforte - anteprima 3
  • Skoda Vision E, i bozzetti della versione per Francoforte - anteprima 4
  • Skoda Vision E, i bozzetti della versione per Francoforte - anteprima 5
  • Skoda Vision E, i bozzetti della versione per Francoforte - anteprima 6

Rappresenta il futuro, ma hanno voluto dargli un legame un po’ più forte col presente. I designer di Skoda hanno infatti modificato leggermente il frontale del concept Vision E (le differenze le potete vedere confrontando il muso di quello nella foto grande e di quello nella gallery) inserendo una calandra che ricorda - senza ovviamente le aperture per dare aria al radiatore - quella di Superb, Kodiaq e tutto il resto della gamma. Affinamenti che dimostrano come il prototipo presentato al Salone di Shanghai e che verrà portato anche al Salone di Francoforte non sia solo un esercizio di stile e tecnologia fine a sé stesso.

Anzi, un futuro ce l’avrà eccome, visto che il Gruppo VW ha ormai dirottato buona parte delle sue risorse sullo sviluppo della mobilità elettrica e che Vision-E si basa sulla piattaforma MEB, la stessa del Volkswagen I.D. concept, 100% elettrico appunto. Per il resto, trova conferma quanto già visto a Shanghai, dalla guida assistita di Livello 3 alle dimensioni (4,67 metri di lunghezza, 1,92 di larghezza, 1,59 di altezza e 2,85 di passo), passando per il “dottore di bordo” che monitora la frequenza cardiaca e, in caso di malessere, rallenta la vettura fino ad arrestarla, in sicurezza. Confermato anche lo schema meccanico, con i motori elettrici che sviluppano una potenza di 306 CV per 500 km di autonomia e una velocità di punta di 180 km/h. Altra caratteristica interessante, sebbene comune tra i concept, è quella degli schermi touch disseminati ovunque e delle telecamere al posto degli specchietti retrovisori.

Galleria fotografica - Skoda Vision E, i primi disegniGalleria fotografica - Skoda Vision E, i primi disegni
  • Skoda Vision E, i primi disegni - anteprima 1
  • Skoda Vision E, i primi disegni - anteprima 2
  • Skoda Vision E, i primi disegni - anteprima 3
  • Skoda Vision E, i primi disegni - anteprima 4
  • Skoda Vision E, i primi disegni - anteprima 5
  • Skoda Vision E, i primi disegni - anteprima 6

Autore:

Tag: Anticipazioni , Skoda , auto europee , francoforte


Top