dalla Home

Test

pubblicato il 23 agosto 2017

Peugeot 108, Pro & Contro

L'utilitaria francese, pratica e maneggevole, costa poco ma offre poco spazio nel baule dalla forma irregolare

Galleria fotografica - Peugeot 108 pro e controGalleria fotografica - Peugeot 108 pro e contro
  • Peugeot 108 pro e contro - anteprima 1
  • Peugeot 108 pro e contro - anteprima 2
  • Peugeot 108 pro e contro - anteprima 3
  • Peugeot 108 pro e contro - anteprima 4
  • Peugeot 108 pro e contro - anteprima 5
  • Peugeot 108 pro e contro - anteprima 6

Sono tre anni da quando la Peugeot 108 è arrivata per la prima volta nei concessionari, dove sostituiva la 107 come vettura più economica e compatta fra quelle nel listino del costruttore francese. Non è quindi una vettura freschissima, di primo pelo, ma ciò non significa che vada messa in secondo piano rispetto a modelli più freschi e moderni: il grande schermo touch da 7 pollici è una dotazione che solo alcune concorrenti annoverano, al pari del grande tetto apribile in tela, che la trasforma in una piccola cabriolet e regala all’abitacolo una grande sensazione di luminosità. La Peugeot 108 è il modello con cui inauguriamo la nuova serie di video Pro&Contro, dedicati ad auto non necessariamente di ultimo arrivo che finora non avevamo messo davanti alle nostre telecamere.

Tanta agilità, poco spazio

Il principale vantaggio della 108 rimane la grande agilità nel traffico, complice la lunghezza inferiore a 3,48 metri. L’abitacolo è per quattro, ma i posti sul divanetto non sono comodi a sufficienza per gli spilungoni: lo spazio dietro è limitato in tutte le direzioni e la forma dei sedili non favorisce il passaggio della luce, visto che il poggiatesta è integrato al sedile e non separato. L’utilitaria francese è facile da parcheggiare e costa poco, sia all’acquisto che nella gestione: quella con il motore a benzina tre cilindri 1.0 (69 CV) si trova nuova a cifre nell’ordine dei 10.000 euro e percorre in media circa 20 km/l, che diventano 16 in città o quando si preme a fondo sull’acceleratore. Le dimensioni ridotte della carrozzeria, però, hanno un rovescio della medaglia: il baule è piccolo e poco sfruttabile, visto che la soglia d’accesso è molto profonda.

Due motori e cinque allestimenti

La Peugeot 108 si può ordinare nelle varianti di carrozzeria a 3 e 5 porte (500 euro). A richiesta è disponibile il grande tetto apribile in tela, azionato da un meccanismo elettrico e riservato alla versione Top!, in vendita da 13.850 euro. I motori sono due, entrambi tre cilindri a benzina: il 1.0 da 69 CV e il 1.2 da 82 CV. Optional il cambio automatico (1.000 euro). L’allestimento di primo livello si chiama Access e include il volante regolabile in altezza e le luci diurne a led, mentre la Active (+1.200 euro) aggiunge la chiusura centralizzata con telecomando, il sedile lato guida regolabile in altezza, il divanetto frazionato, il climatizzatore manuale e la connettività bluetooth. La Allure (+1.000 euro) integra i cerchi in lega da 15 pollici e gli specchietti regolabili elettricamente, mentre la Collection (+350 euro) prevede anche i fendinebbia, lo schermo da 7 pollici e le maniglie cromate. Ancora più ricca è la GT Line, che offre di serie il lunotto posteriore oscurato.

Scheda Versione

Peugeot 108 3 porte
Nome
108 3 porte
Anno
2014
Tipo
Normale
Segmento
citycar
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Peugeot , auto europee


Listino Peugeot 108

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
Active PureTech 82cv anteriore benzina 82 1.2 4 € 12.200

LISTINO

Allure PureTech 82cv anteriore benzina 82 1.2 4 € 13.200

LISTINO

Collection PureTech 82cv anteriore benzina 82 1.2 4 € 13.550

LISTINO

 

Top