dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 marzo 2008

L'America sarà la culla della BMW "X"

Investiti 750 milioni di dollari per ampliare lo stabilimento di Spartanburg

L'America sarà la culla della BMW "X"

Entro il 2012 l'intera gamma dei modelli di BMW X3, X5 ed X6 destinati a tutti i mercati mondiali verranno costruiti presso lo stabilimento di Spartanburg, in South Carolina (USA). Il BMW Group ha investito 750 milioni di dollari per ampliare la capacità di questa fabbrica da 160.000 a 240.000 unità prodotte. Le dimensioni dello stabilimento aumenteranno così di 140.000 metri quadrati (+60%), raggiungendo i 370.000 metri quadrati. "La centralizzazione del nostro know-how per i modelli BMW-X a Spartanburg ci permetterà di lavorare in maniera ancor più efficiente in futuro", ha detto Frank-Peter Arndt, membro del Consiglio di Amministrazione della BMW AG.

Il progetto di costruzione, che durerà tre anni, comprende un nuovo impianto per l'assemblaggio di 112.000 metri quadrati che ospiterà la prossima generazione della BMW X3. Il reparto carrozzeria - già esistente - sarà modernizzato per prepararsi alle richieste del futuro, mentre quello di verniciatura sarà ampliato di 28.000 metri quadrati (+80%).

Inoltre, è prevista l'assunzione di 500 dipendenti, nonché l'aumento dei volumi degli acquisti e delle esportazioni "verso" e "dalla" regione circostante. "La spinta nella capacità produttiva influirà positivamente sulla logistica e sulla rete di distribuzione e dei fornitori che contribuiscono ai processi produttivi", ha commentato Josef Kerscher, Presidente della BMW Manufacturing Co.

Allo stesso tempo, le attuali società fornitrici si stanno già adoperando per fornire le componenti necessarie per far fronte ai maggiori livelli di produzione, raddoppiando il traffico di container ed aumentando significativamente le esportazioni attraverso il porto di Charleston.

Ad oggi BMW ha investito nelle attività in South Carolina la cifra complessiva di 3,5 miliardi di dollari, una somma che, grazie a quest'ultimo investimento, raggiungerà quota 4,2 miliardi di dollari. Per farsi un'idea più concreta della portata di questa manovra finanziaria basti pensare che, se nel 1994 i fornitori dell'Azienda in Carolina del Sud erano appena nove oggi sono 52: un numero destinato ad aumentare.

Autore:

Tag: Mercato , Bmw , produzione


Top