dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 11 marzo 2008

F&M Vulca V12

Nuova supercar all’italiana

F&M Vulca V12
Galleria fotografica - Vulca V12Galleria fotografica - Vulca V12
  • Vulca V12 - anteprima 1
  • Vulca V12 - anteprima 2
  • Vulca V12 - anteprima 3
  • Vulca V12 - anteprima 4
  • Vulca V12 - anteprima 5
  • Vulca V12 - anteprima 6

Faralli e Mazzanti sono due artigiani dell'auto, vengono dalla Toscana e si sono già fatti conoscere lo scorso anno per l'Antas V8 GT, coupé di linee classiche e costruzione raffinata.

Ora F&M (questa è la sigla scelta come marchio per le realizzazioni dei due pisani), presentano la Vulca V12, una coupé 2+2 decisamente più moderna e pensata per una produzione limitata a 10 esemplari numerati.

Il nome è ripreso dalla tradizione etrusca e ricorda "Vulca da Veio", famoso scultore etrusco che ha realizzato il celebre Apollo di Veio. Tradizione per tradizione, la F&M Vulca V12 si propone di reinterpretare in chiave moderna il classico tema della GT all'italiana, con carrozzeria sinuosa, elegante e aggressiva e un potente motore a 12 cilindri sotto il cofano.

Al momento esistono solo alcuni rendering realizzati da Zsolt Tarnok, ma se la solita "mano felice" accompagnerà i due costruttori, la trasposizione dal disegno alla lamiera si preannuncia molto interessante.

La Vulca V12 ha telaio in alluminio e carrozzeria, sempre d'alluminio, modellata a mano; le dimensioni riportano una lunghezza di 4.831 mm, 2.000 mm di larghezza e un'altezza di 1.350 mm, mentre il passo è di 2.781 mm. Tre le cilindrate e le potenze disponibili, con prezzi che crescono al crescere di questi valori: 6,0 litri (445 CV, 600 Nm e 280.000 euro), 7,1 litri (520 CV, 730 Nm e 320.000 euro) e il top di gamma da 7,5 litri, 600 CV, 800 Nm e 340.000 euro.

Come gommatura, la Vulca V12 adotta delle 225/40 ZR19 all'anteriore (opzionali 245/35 ZR20 o 255/30 ZR21) e delle 285/35 ZR 19 (opzionali 275/30 ZR 20 o 295/25 ZR 21) al posteriore.

Ci auguriamo veramente che anche i piccoli costruttori italiani - come Faralli e Mazzanti - possano competere con gli innumerevoli artigiani sparsi per il mondo, crearsi una solida reputazione e far rivivere i giorni delle "fuoriserie", fermi ormai nel nostro paese a quaranta anni fa.

Autore: Ettore Degli Isidori

Tag: Prototipi e Concept , car design , auto italiane


Top