dalla Home

Motorsport

pubblicato il 14 agosto 2017

I motori V8 non servono alla F.1

Per esaltare i fan serve altro, secondo Ross Brawn e altri massimi dirigenti

I motori V8 non servono alla F.1

Mentre i vertici della Formula 1 continuano a parlare delle nuove regole sulle power unit che entreranno in vigore nel 2021 (si parla di V6 ibridi biturbo, senza MGU-H), molti tifosi continuano a sostenere che si dovrebbe varare un ritorno ai V8 o ai V10. Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, ed il responsabile degli aspetti sportivi della Formula 1, Ross Brawn, sono convinti che ci sia il modo di migliorare i motori attuali per soddisfare sia i costruttori che i tifosi, aumentando soprattutto il sound dei motori.

Wolff ha dichiarato: "Credo fermamente che la Formula 1 debba avere alta tecnologia, innovazione e prestazioni. Tornare ad indirizzarsi verso gli anni '80 o '80, solo perché piacevano tanto, sarebbe la strategia sbagliata. Le discussioni che stiamo avendo credo che siano veramente buone, perché vogliamo mantenere quello che c'è di buono nelle normative vigenti. Ci sono diversi punti cardine su cui siamo concordi: il costo dello sviluppo deve essere sotto controllo, deve essere ad alta tecnologia, deve essere ibrido, deve migliorare il rapporto peso/potenza. Ma soprattutto dobbiamo migliorare la qualità del suono. Stiamo esaminando tutte le variabili utili a raggiungere questo obiettivo e credo che entro la fine dell'anno potremmo avvicinarci a delle scelte definitive per quello che dovremo fare nel 2021".

Brawn, che sta lavorando sodo per definire una Formula 1 più attraente per i fan, ritiene che le richieste del ritorno dei motori V8 debba essere contestualizzata e sfruttata. Ecco le sue parole: "Abbiamo molti tifosi che ci chiedono di tornare ai normali motori aspirati. Ma allora dobbiamo chiedergli: perché volete questi motori?" ha detto Brawn. "Sembra che sia una cosa legata al suono di questi motori ed al numero di giri che sono in grado di raggiungere. Quindi possiamo creare un motore ibrido che abbia queste caratteristiche? Penso che i costruttori coinvolti in Formula 1 sanno che questo è un elemento chiave. Tutti hanno bisogno di avere una Formula 1 di successo. Non serve a niente avere una tecnologia di altissimo livello se poi nessuno guarda le gare. I costruttori sanno bene che deve esserci un bilanciamento tra la rilevanza della tecnologia e la capacità di accendere la passione dei fan".

Questa e altre notizie su Motorsport.com.

Autore: Redazione

Tag: Motorsport , formula 1


Top