dalla Home

Attualità

pubblicato il 8 agosto 2017

Dossier Assicurazioni

Rc auto, nuovi massimali per i risarcimenti in caso di incidente

Con un decreto del ministero dello Sviluppo Economico, ora gli automobilisti italiani hanno una garanzia maggiore

Rc auto, nuovi massimali per i risarcimenti in caso di incidente

Novità per il massimale, clausola chiave della polizza Rc auto. Si tratta dell’importo massimo risarcito se causate un incidente e, se il rimborso supera quel limite, il resto lo dovete mettere voi di tasca vostra. Questo massimale Rca è appena salito, con un decreto del ministero dello Sviluppo Economico del 9 giugno 2017, sulla Gazzetta Ufficiale numero 174 del 27 luglio 2017: è di 1,22 milioni di euro per i danni alle cose, e di 6,07 milioni di euro per le lesioni fisiche (in precedenza era rispettivamente di 1 milione e 5 milioni). Una garanzia maggiore per tutti gli automobilisti italiani, visto che quello è il massimale minimo obbligatorio per legge: le compagnie devono attenersi a quelle regole e non possono proporre massimali inferiori.

Un esempio pratico

Per intendersi, oggi, se provocate un incidente con danni alle cose per 2 milioni di euro, non sborsate neppure un euro. Se invece i danni sono di 2,22 milioni di euro, 1,22 milioni vengono coperti dalla Rca, mentre 1 milione è dovuto di tasca vostra. Analogamente, per un sinistro con lesioni fisiche e rimborso di 5 milioni, siete coperti; se è di 7,07 milioni, per 6,07 milioni siete coperti mentre  il restante milione di euro tocca a voi.

Ogni 5 anni

D’altronde, il massimale sale ogni 5 anni, a partire dall’11 giugno 2012: gli importi sono indicizzati automaticamente secondo la variazione percentuale indicata dall’indice europeo dei prezzi al consumo (IPCE), previsto dal regolamento europeo 2494/95, relativo agli indici dei prezzi al consumo armonizzati. Una norma concepita con intelligenza, visto che col costo della vita in crescita è meglio avere una tutela maggiore.

Cosa può succedere

Un massimale superiore significa un rischio maggiore coperto dalla compagnia, ed è quindi possibile che l’assicurazione rincari lievemente la tariffa Rca: è libera di farlo, visto che il mercato non ha vincoli. Se questo non rappresenta un problema per voi, allora rinnovate la Rca (vedi qui). Se invece volete cercare altro, siete liberi di lasciare la vostra compagnia, per trovarne una meno costosa: vedi come qui.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , assicurazioni


Top