dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 7 marzo 2008

Volkswagen Golf TDI Hybrid

La versione ibrida della best seller tedesca

Volkswagen Golf TDI Hybrid
Galleria fotografica - Volkswagen Golf TDI HybridGalleria fotografica - Volkswagen Golf TDI Hybrid
  • Volkswagen Golf TDI Hybrid - anteprima 1
  • Volkswagen Golf TDI Hybrid - anteprima 2
  • Volkswagen Golf TDI Hybrid - anteprima 3
  • Volkswagen Golf TDI Hybrid - anteprima 4

I dubbi sull'eventuale presenza a Ginevra di una Golf ibrida si sono dissolti, definitivamente. Al Salone dell'auto in Svizzera, Volkswagen ha esposto in prima mondiale la Golf TDI Hybrid, un prototipo che consuma appena 3,4 litri di gasolio per 100 chilometri. Inoltre, l'obiettivo del costruttore tedesco di raggiungere emissioni di CO2 inferiori a 90 g/km con questo prototipo è stato raggiunto: con appena 89 g/km la Golf TDI Hybrid ha mantenuto la promessa di offrire ottimi risultati nella lotta all'inquinamento e sul fronte del risparmio energetico.

Esteticamente, la Golf TDI Hybrid si distingue dal modello di serie innanzitutto per il nuovo colore Vivid Blue. Nel frontale si fa notare la calandra ridisegnata, i cerchi con design originale, l'assetto ribassato e le appendici anteriori e posteriori nello stile della Golf GTI Edition 30. Nell'abitacolo è stato usato il nuovo colore "Arctic" insieme a dei materiali ecologici ,come il bambù.

Sotto la carrozzeria, invece, batte la tecnologia del sistema ibrido composto da un motore turbodiesel e da un propulsore elettrico che lo affianca e arriva persino a sostituirlo quando la vettura marcia in modalità "Full hybrid". Grazie a queste caratteristiche la cilindrata del motore a gasolio è ridotta ad appena 1.2 litri mentre la potenza massima è di 75 CV ai quali si aggiungono i 20 del modulo elettrico.

Quest'ultimo funge da frizione di spunto e generatore elettrico, sostituendo quindi il motorino di avviamento e l'alternatore. La batteria al nichel-metalidrato (NiMH) si trova nel bagagliaio del veicolo, pesa 45 chilogrammi ed alimenta il motore elettrico con 202 V di tensione e 1,3 kWh di energia. La trasmissione della forza motrice alle ruote avviene tramite un cambio a doppia frizione DSG a 7 marce.

Per gli spostamenti in città, Volkswagen ha affidato al sistema start/stop il compito di spegnere automaticamente il Turbodiesel durante le soste al semaforo. Inoltre, a seconda della posizione dell'acceleratore e della marcia innestata, il sistema di gestione "rinvigorisce" il motore elettrico, per supportare il motore TDI o per assicurare da solo la propulsione.

Nella marcia in rilascio e in frenata, invece, una parte dell'energia cinetica viene recuperata attraverso il motore elettrico (che in questa fase lavora come generatore) e poi inviata alla batteria del veicolo. In tal caso il motore a combustione interna viene spento, per rientrare automaticamente in funzione quando aumenta la richiesta di potenza. Per quanto riguarda i dati di autonomia, consumo e flusso di energia è possibile ottenere la visualizzazione mediante la funzionalità touchscreen del sistema radio-navigatore.

La Golf TDI Hybrid esposta a Ginevra è per il momento ancora un prototipo, "ma non lo rimarrà in futuro". Parola di Volkswagen./embed>

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Volkswagen , ginevra , inquinamento , auto ibride


Top