dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 agosto 2017

Italdesign progetta un nuovo tram per la Cina

Il team di designer ha lavorato su ergonomia, intermodalità e rispetto della tradizione cantonese

Italdesign progetta un nuovo tram per la Cina
Galleria fotografica - Il nuovo tram di Guangzhou di ItaldesignGalleria fotografica - Il nuovo tram di Guangzhou di Italdesign
  • Il nuovo tram di Guangzhou di Italdesign - anteprima 1
  • Il nuovo tram di Guangzhou di Italdesign - anteprima 2
  • Il nuovo tram di Guangzhou di Italdesign - anteprima 3
  • Il nuovo tram di Guangzhou di Italdesign - anteprima 4
  • Il nuovo tram di Guangzhou di Italdesign - anteprima 5
  • Il nuovo tram di Guangzhou di Italdesign - anteprima 6

Dici Giugiaro e pensi subito alla Golf prima serie del ‘74, alla prima Panda, o ancora alla DeLorean DMC-12, alla Daewoo Matiz o alla più recente Zerouno, solo per citare alcuni tra i modelli iconici nati dalla matita del celebre designer piemontese. In realtà, però, la Italdesign - che Giugiaro in realtà ha lasciato nel 2015 - è anche molto altro e infatti ha stretto una partnership con la cinese CRRC Guangzhou Electric Locomotive per la progettazione del nuovo tram di Guangzhou, la terza metropoli per numero di abitanti in Cina. La Italdesign e la sua divisione di disegno industriale hanno già affrontato sfide di questo livello, ma nel caso di questo nuovo mezzo di trasporto urbano l’attenzione è stata rivolta verso la massima ergonomia, verso il concetto di intermodalità, necessario ormai in una metropoli del nuovo millennio, e verso la valorizzazione dell’identità cantonese con scelte stilistiche e di design che reinterpretino la tradizione.

A guidare il progetto sono stati principalmente due elementi, cioè il “leone danzante” di Guangzhou – una figura tradizionale - per quanto riguarda le linee e la livrea degli esterni e la Canton Tower, uno dei simboli più recenti della città con una particolare struttura architettonica, che è stata riproposta nei corrimani all’interno delle carrozze. Dentro, invece, tutto è stato pensato per essere il più pratico ed ergonomico possibile: i sedili sono stati posizionati per favorire i flussi in entrata e in uscita e le carrozze sono ad altezza marciapiede per quasi tutta la loro lunghezza per facilitare l’ingresso di carrozzine, passeggini e biciclette.

Autore:

Tag: Curiosità , Italdesign , trasporto pubblico , treni


Top