dalla Home

Novità

pubblicato il 1 agosto 2017

Novità auto di agosto, due aggiornamenti e l'ibrida leggera

In attesa di settembre, mese tradizionalmente più ricco, arrivano "solo" tre nuovi modelli

Novità auto di agosto, due aggiornamenti e l'ibrida leggera
Galleria fotografica - Novità auto di agosto 2017Galleria fotografica - Novità auto di agosto 2017
  • Novità auto di agosto 2017 - anteprima 1
  • Novità auto di agosto 2017 - anteprima 2
  • Novità auto di agosto 2017 - anteprima 3
  • Novità auto di agosto 2017 - anteprima 4
  • Novità auto di agosto 2017 - anteprima 6
  • Novità auto di agosto 2017 - anteprima 7

Agosto è l’unico mese dell’anno in cui i rivenditori di auto possono tirare il fiato e concedersi qualche giorno di riposo. I costruttori vanno in loro aiuto, perché il flusso di novità rallenta molto in attesa di settembre e dell’autunno, periodi molto ricchi di nuovi modelli in cui riparte tradizionalmente la stagione dei grandi acquisti e le vendite di auto nuove tornano su livelli di normalità: ad agosto 2016 in Italia sono state vendute 71.576 auto nuove, contro le 136.275 di luglio 2016 e le 153.617 di settembre. Non a caso questo mese arrivano in concessionaria soltanto tre nuovi modelli, “semplici” aggiornamenti di quelli già in vendita: i restyling delle Nissan Qashqai e Skoda Citigo e la versione ibrida della Renault Scenic. La vettura in assoluto più attesa è la Qashqai, da anni in cima alle classifiche europee di vendita fra i suv ed i crossover compatti: l’anno scorso ha chiuso in sesta posizione fra le auto più di successo in Europa (273.818 esemplari).

Nuovo frontale e nuove assistenze alla guida

La Qashqai è in vendita dal 2014 e come da tradizione quest’anno si rinnova, cambiando nel frontale e ricevendo nuove dotazioni e migliorie anche nell’abitacolo: la novità principale è il sistema di guida assistita ProPILOT (optional), che gestisce sterzo, acceleratore, freni e permette alla Qashqai di muoversi in autostrada senza l’intervento del guidatore. Il suo listino parte da 20.950 euro, in abbinamento al benzina 1.2 turbo da 110 CV, ma bisogna aggiungere altri 2.000 euro per avere il motore a gasolio di potenza inferiore: è il 1.5 da 110 CV. Ad agosto 2017 entra nei concessionari italiani anche la rinnovata utilitaria Skoda Citigo, concorrente della Fiat Panda, rinnovata anch’essa alla carrozzeria e nell’abitacolo sei anni dopo l’esordio. La Citigo cambia nel paraurti anteriore, nella mascherina e nelle luci davanti, che integrano ora i fari diurni a led, mentre a disposizione c’è la radio con schermo a colori. I prezzi vanno da 10.200 euro a quasi 15.500 euro.

La batteria è per abbassare i consumi

La novità più stuzzicante è riservata alle monovolume compatte Renault Scenic e Grand Scenic, ordinabili in versione Hybrid Assist con un pacco batterie per migliorare l’efficienza d’utilizzo. Il sistema non consente all’auto di muoversi a consumo zero, alla pari delle ibride normali, ma assiste il diesel 1.5 dCi (110 CV) nelle partenze, in ripresa e consente più in generale di abbassare i consumi: la casa francese dichiara per la Scenic un consumo minimo di 3,6 l/100 km, quando la 1.5 dCi normale ha bisogno di 3,9 l/100 km. Il sistema pesa 78 chili, è composto da una batteria da 48 volt e si avvale di un motore elettrico da 10 kW. In fase di rallentamento quest’ultimo da generatore di corrente, recuperando energia per la rete di bordo, mentre quella in eccesso viene stoccata nella batteria dedicata. I prezzi aumentano di 1.000 euro rispetto alle Scenic omologhe e partono da 29.100 euro.

Autore: Redazione

Tag: Novità , auto europee , auto giapponesi , guida all'acquisto


Top