dalla Home

Attualità

pubblicato il 26 luglio 2017

Auto diesel e benzina, dal 2040 vietata la vendita in UK e Francia

Il Governo britannico segue quello di Macron per raggiungere gli obiettivi degli Accordi di Parigi

Auto diesel e benzina, dal 2040 vietata la vendita in UK e Francia

Le auto diesel hanno i giorni contati, lo abbiamo scritto tante volte spiegando anche i perché di una morte annunciata. Tuttavia pure le auto a benzina sono sul viale del tramonto e se in Italia il governo pensa a carburanti alternativi come il GPL (un derivato dal petrolio) e il metano (qui le ultime dichiarazioni del Ministro Delrio), in Europa le cose stanno andando in un’altra direzione: quella delle emissioni zero. Sempre più politici sono convinti che la strada per un’aria pulita sia l’elettrico e il plug-in; una scelta che molti costruttori hanno intrapreso e da diversi anni, chi prima e chi dopo. L’ultima grande notizia arriva dalla Gran Bretagna che ha deciso di seguire l’esempio francese e di vietare la vendita di auto diesel e benzina dal 2040. A rafforzare le motivazioni c’è uno studio del Royal college of physicians secondo cui oltre 40mila morti premature in Gran Bretagna sono da collegare all'inquinamento, 9mila solo a Londra. Ma il divieto di vendita di auto diesel e benzina è solo la punta di un iceberg molto più grande.

Il mega piano da 3,35 miliardi di euro

L’aria pulita è l’obiettivo finale e per ottenerlo la Gran Bretagna lancia un piano da 3 miliardi di sterline (circa 3,35 miliardi di euro al cambio attuale) che migliora il servizio di trasporto pubblico e le infrastrutture. Gli autobus saranno a zero emissioni, le strade saranno migliorate con nuovi marciapiedi, piste ciclabili e interventi di pulizia. La rivoluzione elettrica comprende anche i famosi taxi di nuova generazione e, per raggiungere gli obiettivi degli Accordi di Parigi, in questa fase di transizione sarà introdotto un nuovo programma di tassazione per i veicoli inquinanti.

La politica di Macron e la scelta di Volvo

Il giorno dopo l’annuncio di Volvo di mandare in pensione il motore a scoppio producendo dal 2019 solo auto full electric, ibride plug-in e mild hybrid, la Francia ha dichiarato guerra alle auto a benzina e diesel con il “Plan climat” (il “piano per il clima”). La coincidenza temporale non deve far pensare male, anzi, deve essere vista come un cambiamento da entrambe le parti (industria e politica) nella stessa direzione ambientalista. La Francia ha grandi ambizioni in materia e nel 2050 vuole essere “carbon neutral”. Così hanno deciso il presidente Emmanuel Macron e il ministro dell’Ecologia e dell'Energia Nicolas Hulot, giornalista e ambientalista convinto. “Sarà un obiettivo difficile da raggiungere per i produttori di auto - ha detto Hulot al Guardian -, ma l'industria francese è ben equipaggiata per questo cambiamento di rotta”.

Autore:

Tag: Attualità , auto elettrica , auto ibride , dall'estero


Top