Curiosità

pubblicato il 21 luglio 2017

L'incredibile Rolls-Royce di John Lennon è in mostra a Londra

Dal 29 luglio al 2 agosto sarà protagonista all’esposizione che celebra i 50 anni del marchio

L'incredibile Rolls-Royce di John Lennon è in mostra a Londra
Galleria fotografica - La Rolls-Royce di John LennonGalleria fotografica - La Rolls-Royce di John Lennon
  • La Rolls-Royce di John Lennon - anteprima 1
  • La Rolls-Royce di John Lennon - anteprima 2
  • La Rolls-Royce di John Lennon - anteprima 3
  • La Rolls-Royce di John Lennon - anteprima 4
  • La Rolls-Royce di John Lennon - anteprima 5
  • La Rolls-Royce di John Lennon - anteprima 6

Il 3 giugno 1965 - lo stesso giorno in cui Edward H White lasciò la capsula della sua Gemini 4 per diventare il primo americano a camminare nello spazio - John Lennon prese in consegna qualcosa di piuttosto speciale: una Rolls-Royce Phantom V in Valentine Black. Era una Phantom V personalizzata con uno stile da vera rock star, con il sedile posteriore trasformato in un letto matrimoniale, una televisione a bordo, un telefono e un frigorifero, insieme a un lettore di musica "fluttuante" e un sistema audio su misura (che includeva un violoncello vocale esterno). Non c’è dubbio che sia un esemplare unico e dal 29 luglio al 2 agosto si può vedere a Londra in una mostra molto speciale che celebra i 50 anni del marchio inglese. Per noi europei è un’occasione rara visto che attualmente questa Rolls-Royce è di proprietà del Royal British Columbia Museum in Canada.

Una livrea in simbiosi con un album

La Rolls-Royce Phantom V di Lennon vale ancora di più perché è stata resa davvero unica nell’aspetto. Nell’aprile del 1967 non appena la registrazione dell’album che cambiò la storia della musica (il Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band era l'ottavo album dei Beatles) fu terminata, Lennon chiese ai carrozzieri del Surrey, JP Fallon, di dare alla Phantom un nuovo tocco di vernice. La Phantom appena riverniciata fu presentata qualche giorno prima della pubblicazione in tutto il mondo di Sgt. Pepper, il primo giugno, e sembrava parte del concetto generale dell'album. Ne rifletteva la copertina e venne definita “psichedelica”. Il disegno floreale voleva richiamare quello usato per i caravan zingari e le chiatte del canale e c’è un simbolo zodiacale sul tetto.

L’arrivo negli USA

La Phantom V è stata utilizzata regolarmente da Lennon fino al 1969 (Lennon aveva anche una Phantom V completamente bianca che spiccava un po' meno). Dopo averla usata e cambiato la pre-verniciatura, la utilizzò nel 1969 per restituire il suo MBE al Palazzo, in protesta contro, tra l'altro, la guerra in Vietnam. L'auto fu spedita negli USA nel 1970 quando Lennon si trasferì e fu prestata per accompagnare altre star rock come Rolling Stones, Bob Dylan e The Moody Blues. Nel 1977, dopo un periodo di rimessa, fu donata dal miliardario Jim Pattison al Royal British Columbia Museum di Victoria, Columbia Britannica, in Canada, a cui appartiene ancora oggi.

La Rolls-Royce di John Lennon

Dal 29 luglio al 2 agosto sarà protagonista all’esposizione che celebra i 50 anni del marchio.

Autore:

Tag: Curiosità , Rolls-Royce , auto inglesi , auto storiche , VIP


Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 26
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 24
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top