dalla Home

Attualità

pubblicato il 19 luglio 2017

Sciopero trasporti, il 20 luglio mezzi fermi a Roma e Napoli

Doveva essere una protesta nazionale ma si è ridotta con queste modalità

Sciopero trasporti, il 20 luglio mezzi fermi a Roma e Napoli

Il trasporto pubblico locale continua a scioperare. Sono passati pochi giorni dalla protesta del 6 luglio e già il 16 giugno c’era stato uno sciopero generale dei trasporti che aveva riguardato tutta Italia, adesso - giovedì 20 luglio - c’è un nuovo stop al servizio. I sindacati hanno deciso di incrociare le braccia un’altra volta per la possibilità di una riorganizzazione del settore che sta affrontando il governo. Si parla di privatizzazione di alcune aziende pubbliche e stando ai sindacati in vista ci sarebbero molti esuberi. Tuttavia, se lo sciopero del 20 luglio doveva essere nazionale, alla fine i sindacati Faisa Confail e Sul Comparto Trasporti lo hanno sospeso. Lo stop però non vale a Roma e a Napoli dove la protesta si svolge comunque, ma con modalità diverse da città a città.

A Roma lo sciopero è di 4 ore

Nella Capitale lo sciopero è indetto dai sindacati USB e Orsa. Dura 4 ore e i mezzi non sono garantiti dalle 8.30 alle 12.30. Ferma anche la rete periferica gestita da Roma Tpl con servizi di biglietteria o scale mobili non garantiti.

Napoli si ferma per 24 ore

A Napoli il sindacato USB ha confermato le 24 ore di sciopero inizialmente previste. I servizi sono tuttavia garantiti in alcune fasce orarie ovvero dalle 5 alle 8 e poi dalle 17 alle 20.

Autore:

Tag: Attualità , napoli , roma , scioperi


Top