dalla Home

Curiosità

pubblicato il 20 luglio 2017

Così nascono gli interni delle Mercedes-AMG

La Miko di Gorizia fornisce alla Casa tedesca Dinamica la pelle scamosciata sintetica che "arreda" molti modelli della Stella

Così nascono gli interni delle Mercedes-AMG
Galleria fotografica - AMG e Dinamica di MikoGalleria fotografica - AMG e Dinamica di Miko
  • AMG e Dinamica di Miko - anteprima 1
  • AMG e Dinamica di Miko - anteprima 2
  • AMG e Dinamica di Miko - anteprima 3
  • AMG e Dinamica di Miko - anteprima 4
  • AMG e Dinamica di Miko - anteprima 5
  • AMG e Dinamica di Miko - anteprima 6

AMG festeggia quest'anno suoi 50 anni di vita, ma il marchio tedesco, sinonimo di prestazione all’interno del Gruppo Daimler, non si dimentica di quanti partner hanno contribuito al suo successo. Fra questi c’è una realtà italiana che ormai da qualche anno veste gli interni delle Tedesche che vanno forte. Si tratta di Miko, un’azienda goriziana specializzata nella realizzazione di tessuti in microfibra. Il prodotto di punta si chiama Dinamica e il suo utilizzo nel settore auto ne rappresenta ormai quasi il 90%. L’aspetto è quello di una pelle scamosciata, ma è realizzata sinteticamente a partire dal riciclaggio del poliestere delle bottiglie di plastica e delle T-shirt, con un processo produttivo all’acqua senza l’utilizzo di solventi.

Un processo ecologico

Il risultato è una riduzione del consumo di energia e di emissioni di CO2 nell’atmosfera fino all’80% rispetto a un metodo tradizionale e una pelle scamosciata sintetica che si adatta perfettamente a rivestire gli interni dell’auto sia in consistenza "piena" sia “stretch” (per pannelli o cruscotti). Un’altra particolarità di questo processo produttivo è quello di avere un gamma di colori vastissima e particolarmente brillante, questo perché il materiale grezzo di partenza è bianco e la tintura ad acqua permette di giocare molto sulle nuances. Quello dei materiali che arredano gli interni è un argomento di cui si parla quasi sempre a risultato acquisito, quando vediamo l’auto già pronta per la strada, ma dietro, a monte c’è un grande lavoro di preparazione che vede i fornitori collaborare in maniera stretta con le case. Per questo è importante che si stabilisca un buon rapporto fra questi due soggetti.

Come nasce una tappezzeria in Dinamica

Ma come nasce letteralmente una tappezzeria? Per esempio, di una Mercedes AMG. Per prima cosa i designer decidono con che materiale e in quale colore rivestire un elemento dell’interno. Nel caso si volesse fare un sedile in Dinamica, ipotizziamo, giallo limone, il campione di colore viene mandato al laboratorio della Miko che inizia a favore con lo spettrofotometro per sintetizzare la tinta giusta; si tinge poi una buona parte di tessuto, in modo che i successivi processi di asciugatura e trattamenti siano il più simili possibile alla produzione industriale. Dopodiché, una volta stabilito, con i designer, il master di colore, si passa a verificare la residenza ai raggi UVA, in pratica all’invecchiamento, e solo dopo aver stabilito anche la tenuta del colore ai solventi che le varie case utilizzano per la pulizia, si passa alla produzione industriale che prevede, oltre alla tintura, anche un trattamento antistatico/ignifugo e uno impermeabilizzante/antimacchia.

Realtà in crescita

Oggi Miko è fornitore ufficiale di Mercedes-Benz, per la quale riveste in Dinamica quasi tutti i modelli coupè, cabrio, station wagon e SUV, inclusi gli interni della linea AMG e le Maybach. Da qualche anno, inoltre, Dinamica caratterizza le sedute anche di smart by Brabus per la linea custom made in circa 12 colori di fra i più trendy. Oltre al Gruppo Daimler, Miko si sta affermando come fornitore alternativo anche di altri marchi del settore auto. Tanto per fare un esempio Dinamica è presente negli interni della nuova Range Rover Velar e sulla Alpine A110, ma il numero di auto e case conta oltre ottanta modelli che oggi utilizzano Dinamica per i loro interni.

Autore: Francesco Stazi

Tag: Curiosità , Mercedes-Benz , auto europee


Top