Anticipazioni

pubblicato il 19 luglio 2017

Aston Martin Valkyrie, in pista andrà come una Formula 1

I tempi della versione da corsa, stando alla casa inglese, saranno in linea con le monoposto. Pilota permettendo...

Aston Martin Valkyrie, in pista andrà come una Formula 1
Galleria fotografica - Aston Martin ValkyrieGalleria fotografica - Aston Martin Valkyrie
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 1
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 2
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 3
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 4
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 5
  • Aston Martin Valkyrie - anteprima 6

Il coinvolgimento di Adrian Newey e del reparto Red Bull Advanced Technologies lasciava intendere che l'Aston Martin Valkyrie sarebbe diventata un'auto con pochi eguali nella storia recente dell'automobilismo. Nessuno però avrebbe immaginato che l'azienda inglese e il reparto sviluppo del costruttore austriaco stessero lavorando a un modello così estremo e performante, non soltanto a livello di freddi numeri (per l'accelerazione da 0 a 322 km/h e frenata basteranno 15 secondi) ma anche in termini di guida e comportamento su strada: il vice presidente dell'Aston Martin, David King, ha rivelato infatti che la Valkyrie sarà in grado di avvicinarsi ai tempi sul giro stabiliti da alcune Formula 1. King ne ha parlato insieme ai colleghi di Motor1, anticipando che il privilegio toccherà alla versione da corsa, più estrema e specialistica rispetto a quella omologata per la circolazione su strada: fra le due cambieranno l'altezza da terra, i pesi e l'equipaggiamento a bordo, che sull'auto stradale includerà frecce e fanali.

La versione stradale riuscirà ad essere straordinariamente veloce in pista se guidata dalla persona giusta” ha spiegato King. “Di sicuro però con quella da corsa ci avvicineremo ai tempi in pista della Formula 1”. Il manager ha anticipato inoltre che l'Aston Martin sta lavorando in questo periodo al simulatore per affinare le regolazioni della Valkyrie da pista. I tecnici hanno basato le prove su circuiti convenzionali, quelli presenti nel campionato di Formula 1, e costruiranno le prime vetture laboratorio entro la fine dell'anno: da quel momento l'auto saggerà l'asfalto e incomincerà a girare su piste reali, in attesa delle prime consegne attese per il 2019. I tecnici non intendono concentrarsi per il momento sul Nurburgring, pista dove la Valkyrie – alla luce del suo motore e delle sue caratteristiche – potrebbe stabilire il record assoluto ed entrare così nella storia dell'automobilismo. Il motivo sta nella difficoltà del circuito tedesco: l'asfalto è molto sconnesso e le calibrazioni necessarie non vengono considerate una priorità.

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Aston Martin , auto inglesi , formula 1


Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 26
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 24
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top