dalla Home

Attualità

pubblicato il 19 luglio 2017

Mercedes richiama 3 milioni di diesel per le emissioni di NOx

La campagna sarà rivolta all'Europa e costerà all'azienda 220 milioni di euro

Mercedes richiama 3 milioni di diesel per le emissioni di NOx

Mercedes darà inizio nelle prossime settimane a una massiccia campagna di richiamo destinata a oltre 3 milioni di vetturediesel in Europa, che riceveranno una serie di accorgimenti software per ridurre le emissioni di ossidi d’azoto (NOx), sostanza inquinante risultato dei processi di combustione ad alta temperatura molto dannosa per l’ambiente e l’organismo umano. La campagna sarà gratuita per tutte le auto coinvolte, ha spiegato l’azienda, che investirà per l’occasione 220 milioni di euro e lavorerà sui motori diesel omologati Euro 5 e Euro 6. Mercedes non ha rivelato quali modelli saranno costretti a passare in officina, ma il richiamo segue quelli già disposti da marzo 2017 per le compatte e la Classe V: anche in questi casi l’obiettivo della campagna era la riduzione di NOx.

La casa tedesca ha scelto di intervenire in maniera volontaria dopo il grande clamore suscitato da alcune inchieste sulle emissioni di NOx, sostanza alla base del Dieselgate e di un’indagine negli Stati Uniti sul gruppo FCA. Le vicende hanno riguardato in tutti i casi motori diesel, che emettono più ossidi di azoto e particolati rispetto ai motori a benzina. Da qui il grande dibattito sul futuro dell’alimentazione a gasolio, che avrà bisogno di grossi investimenti per superare i nuovi test sull’inquinamento e sarà avversato da alcune amministrazioni cittadine, compresa quella di Parigi, dov’è in programma lo stop alla circolazione dal 2025. Mercedes ha dichiarato però che intende puntare sul diesel e non dismetterlo a lungo termine in favore dell’ibrido, strategia che inizia ad essere considerata da molti costruttori.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , Mercedes-Benz , auto europee , richiami


Top