dalla Home

Novità

pubblicato il 3 marzo 2008

Lamborghini Gallardo LP560-4

Più bella, più potente, più veloce, più toro scatenato

Lamborghini Gallardo LP560-4

Tempo di tornare a dimostrare il proprio peso storico, quello di un marchio italiano nato negli Anni 60 per sfida contro le "rosse" e oggi uno dei più quotati del pianeta grazie a pezzi storici che i collezionisti si contendono a fior di euro o a poderose dream-car che gli appassionati "veri" scelgono per l'indiscusso valore di tradizione/tecnologia/qualità/prestazioni.

Pensi a Lamborghini e subito la mente pensa che una Gallardo o una Murcielago sono figlie della 350 o 400 GT, della Miura, della Countach, della Diablo, creando un continuum storico eccezionale: auto nate dalla passione di Ferruccio, auto italiane, auto possenti, rabbiose, bizzose, auto per appassionati di "cultura" dell'automobilismo.

Ma la concorrenza impazza: Ferrari con la 430 Scuderia (510 CV), Porsche con la 997 GT2 (530 CV e un carattere selvaggio ogni più ragionevole immaginazione), Corvette con la ZR1 (600 CV) sono il guanto di sfida per il costruttore di Sant'Agata, cui non si è sottratto. Anzi: orgoglioso e fiero ha risposto all'appello e nell'arena di Ginevra 2008 presenta la sua nuova "belva".

NON E' UN RESTYLING
La Gallardo LP650-4 è la prima evoluzione della "piccola" coupé V10, lanciata nel 2003 e aggiornata (piccolo guadagno di potenza) nel 2005, che tanto successo sta avendo nel mondo. A guardarla timidamente a prima vista sfodera la possanza che le è propria: è una Lamborghini matura, cosciente del suo valore, così fiera e maestosa nel dichiarare tutto il suo grandioso carattere di toro scatenato. Ma, soprattutto, non è un semplice restyling, quanto una vettura completamente nuova, come sottolinea il management di Sant'Agata.

Esternamente guadagna un aspetto ancora più grintoso e mistico: davanti è figlia della Murcielago con le sue grandi bocche mangia-aria, posteriormente acquisisce una pulizia stilistica insolita; un rigore formale che prorompe nella spettacolare aggressività dei quattro terminali di scarico da cui sembra già di avvertire la presenza di un tuono fragoroso che sbriciola i timpani ma accarezza il cuore.

MOTORE E TRASMISSIONE
Il suo rinnovato cuore pulsante è un virulento 10 cilindri, che rispetto al precedente propulsore conserva solo il frazionamento. La cilindrata passa da 4.961 a 5.204 cc, guadagna l'iniezione diretta di benzina e perde 20 chili di peso, realizzando un nuovo e migliore rapporto peso/potenza: da 2,7 a 2,5 kg/CV. Equipaggiato con un sistema di alimentazione "atmosferica", a iniezione elettronica, distribuzione bialbero, 4 valvole per cilindro, ora scatena 560 cavalli a 8.000 giri e fornisce 540 Nm a 6.500 giri.

La trasmissione a quattro ruote motrici permanenti è uno degli aspetti qualificanti della nuova macchina, un punto fermo del suo stesso concetto: aumentano i cavalli, aumentano le prestazioni, diminuisce il peso. Quindi, la motricità e la forza di trazione devono necessariamente migliorare. Il cambio può essere, ovviamente, del tipo meccanico-manuale con griglia a selettori o con comando elettroattuato. Si tratta di un nuovo complesso, equipaggiato con una nuova tipologia di innesto delle marce. Naturalmente, nella versione "semiautomatica", la trasmissione assicura tempi di cambiata drasticamente ridotti che, grazie all'utilizzo di un nuovo sistema di ausilio nelle fasi di accelerazione più violente, consente di spuntare tempi nell'ordine dei 3,7 secondi.

Aggiornati anche il cambio meccanico sequenziale E-Gear (ora, sembra, incredibilmente più rapido), la trazione integrale permanente (che privilegia, ovviamente, la trazione sulle ruote posteriori), il sistema frenante (più potente e performante) e l'equilibrio globale della vettura (il peso è diminuito di circa 20 chili).

Accreditata di un peso di 1.500 kg (170 kg in più della Superleggera), la nuova Gallardo tocca 325 km/h. L'inizio delle vendite è previsto prima dell'estate a un prezzo di circa 180.000 euro.

Lamborghini Gallardo LP560-4

Immagini mozzafiato per esaltare la potenza di 560 cavalli...

Scegli Versione

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Novità , Lamborghini

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top