dalla Home

Accessori

pubblicato il 13 luglio 2017

I 5 accessori che ti viziano sulla nuova Audi A8

Fra centro benessere e spa, così l'ammiraglia coccola i passeggeri

I 5 accessori che ti viziano sulla nuova Audi A8
Galleria fotografica - Nuova Audi A8Galleria fotografica - Nuova Audi A8
  • Nuova Audi A8 - anteprima 1
  • Nuova Audi A8 - anteprima 2
  • Nuova Audi A8 - anteprima 3
  • Nuova Audi A8 - anteprima 4
  • Nuova Audi A8 - anteprima 5
  • Nuova Audi A8 - anteprima 6

Seguendo una consolidata tradizione che vede le ammiraglie tedesche pioniere nell'adozione di nuove tecnologie, dotazioni di sicurezza e dettagli di lusso, la nuova Audi A8 riesce a stupire tutti ancor prima di essere provata su strada. Oltre ai primi sistemi di guida autonoma di livello 3, quelli coi quali il conducente può fare altro mentre viaggia - magari anche guardare la TV sullo schermo di bordo - la super berlina di Ingolstadt ha in serbo una serie di "chicche" pensate per coccolare e viziare i passeggeri. Alcune sono anteprime mondiali come il massaggio ai piedi, il suono tridimensionale per chi siede dietro e la connessione internet con standard LTE Advanced, ma anche altre dotazioni di serie e opzionali sono in grado di trasformare il viaggio in un'esperienza sensoriale tutta nuova. Fra le tante proposte abbiamo scelto 5 accessori della nuova A8 degni di un centro benessere e ve li raccontiamo nel dettaglio.

#1. Massaggio ai piedi per stimolare i punti riflessi

Vista la sua particolarità e l'unicità il primo posto lo merita sicuramente il massaggio plantare dedicato al passeggero che si accomoda dietro sul lato destro nello speciale sedile relax. Il fortunato occupante di questa poltrona opzionale regolabile elettricamente può decidere infatti di mettersi in posizione sdraiata e appoggiare i piedi su una superficie a scomparsa alloggiata sul retro del sedile passeggero; oltre alla ventilazione e al massaggio su seduta e schienale si può così godere di massaggio e riscaldamento della pianta dei piedi con tre gradi di intensità, due programmi e tre diverse taglie, rilassante e stimolante per i "punti riflessi" e utile per un viaggio in prima classe.

#2. Aromaterapia

Con il pacchetto Air Quality la nuova Audi A8 offre la possibilità di profumare l'aria a bordo attraverso le bocchette della climatizzazione e due flaconi di fragranze di aria marina e di montagna. L'intensità del profumo è regolabile su quattro livelli e si unisce ad un'altra funzione inclusa nello stesso pacchetto, lo ionizzatore. La sua funzione è quella di caricare elettricamente l'aria interna con ioni negativi in modo che polvere e piccole particelle in sospensione formino mini aggregati che cadono sul pavimento e non vengono inalati dai passeggeri. A partire dal 2018 sarà anche disponibile un sensore di misurazione del particolato che segnala la quantità di sostanze sospese nell'aria, rileva i gas nocivi, fa un confronto fra aria esterna e interna visualizzando l'efficienza del filtro anti allergeni ed eventualmente attivando la funzione del ricircolo.

#3. Suono tridimensionale anche dietro

Se vi state chiedendo che cos'è il suono tridimensionale la nuova Audi A8 vi viene in aiuto invitandovi a sperimentarlo a bordo, per la prima volta anche seduti sui sedili posteriori. Al top della gamma degli impianti audio c'è infatti l'Advanced Sound System di Bang & Olufsen con potenza di 1.920 watt e 23 altoparlanti posizionati anche sui montanti e nell'arco del tetto in grado di dare al suono una dimensione spaziale in altezza. La magia è creata da un algoritmo sviluppato da Audi con il Fraunhofer-Institut per offrire un'esperienza acustica globale con la stessa qualità della sala concerti.

#4. Connessi alla massima velocità

Per chi non può fare a meno di essere connesso a internet alla massima velocità c'è anche la possibilità di dotare la nuova Audi A8 di un un modulo di trasmissione dati connect che include un hotspot WLAN con standard LTE Advanced. La berlina tedesca diventa così la prima auto al mondo a consentire una trasmissione dati 4G fino a 300 Mbit/s in download e 50 Mbit/s in upload, con in più la possibilità di utilizzare la telefonia vocale online ad alta risoluzione (HD Voice).

#5. Niente fili per la ricarica della plug-in

Ai più pigri che non vogliono invece armeggiare con cavi e spine quando si tratta di mettere sotto carica la propria auto ibrida plug-in è dedicata la tecnologia Audi Wireless Charging (AWC) che debutta per la prima volta su un'auto di serie con la prossima Audi A8 L e-tron quattro. Come avrete intuito dal nome si tratta di un sistema di ricarica senza fili formato da una piastra fissata al pavimento del garage e una bobina secondaria montata sotto l'assale anteriore dell'auto. Basta parcheggiare l'ammiraglia bimotore su questa piastra (guidati anche dal sistema MMI) per farla avvicinare e attivare un campo magnetico che induce tensione alternata nella bobina ricevente avviando il processo di carica a 3,6 kW; in questo modo la batteria agli ioni di litio da 14,1 kWh, che garantisce un'autonomia elettrica di 50 km, si ricarica in circa quattro ore.

Autore:

Tag: Accessori , Audi , auto europee , lifestyle


Top