dalla Home

Accessori

pubblicato il 12 luglio 2017

Audi Sport Performance Parts, come migliorare le TT e R8

I nuovi accessori, disponibili anche dopo l'acquisto, migliorano il look e la dinamica di guida: i freni ad esempio sono più resistenti

Audi Sport Performance Parts, come migliorare le TT e R8
Galleria fotografica - Audi R8 con Audi Sport Performance PartsGalleria fotografica - Audi R8 con Audi Sport Performance Parts
  • Audi R8 con Audi Sport Performance Parts - anteprima 1
  • Audi R8 con Audi Sport Performance Parts - anteprima 2
  • Audi R8 con Audi Sport Performance Parts - anteprima 3
  • Audi R8 con Audi Sport Performance Parts - anteprima 4
  • Audi R8 con Audi Sport Performance Parts - anteprima 5
  • Audi R8 con Audi Sport Performance Parts - anteprima 6

Le TT e R8 saranno i primi modelli a ricevere gli accessori della linea Audi Sport Performance Parts, dotazioni ordinabili anche dopo l’acquisto che migliorano la linea dell’auto e il suo comportamento nella guida sportiva. Il catalogo sarà ordinabile entro la fine dell’estate e interessa quattro aree dell’auto: il telaio, l’impianto di scarico, la carrozzeria e l’abitacolo. Nel primo caso i tecnici della casa tedesca hanno sviluppato nuovi sistemi di raffreddamento per i freni delle TT, TTS, TT RS e pastiglie dei freni più resistenti alla fatica, disponibili per i tradizionali dischi in acciaio o per quelli in materiali compositi: sulla R8, ad esempio, le nuove pastiglie sono di colore rosso fluorescente e pesano 1 chilo in meno di quelle standard. Le due coupé migliorano così gli spazi di frenata e sono più adatte per la guida in circuito, frangente in cui i freni risentono molto della fatica.

Con i nuovi spoiler migliora la stabilità

Il listino Audi Sport Performance Parts include sospensioni regolabili, una nuova barra di irrigidimento posteriore per la TT Coupé a trazione integrale e ruote da 20 pollici di colore nero, che fanno risparmiare 7,2 chili sulle TT e 8 chili sulle R8: Audi le ha costruite ispirandosi al mondo delle corse. A disposizione c’è anche l’impianto di scarico alleggerito della Akrapovic (i terminali sono in titanio) e tutta una serie di appendici per la carrozzeria, che migliorano l’estetica ma soprattutto l’aderenza delle auto alle forti velocità: i baffi anteriori ai lati del fascione, le nuove minigonne, il diffusore posteriore e la grande ala aumentano la spinta a terra sulla R8 fino a 52 chili (+26 chili) a 150 km/h ed a 250 chili (+100 chili) a 330 km/h. I particolari sono costruiti in fibra di carbonio rinforzata (CFRP) sulla R8 o in CFRP e plastica sulla TT, che riceve anche un cofano anteriore con prese d’aria maggiorate.

Sulla TT è possibile togliere il divanetto

L’interno delle Audi TT e R8 si può arricchire tramite un volante rivestiti in Alcantara, palette del cambio automatico in CFRP e una barra di irrigidimento per la TT da montare al posto dei sedili posteriori, che fa risparmiare 20 chili e promette benefici a livello di rigidità torsionale: grazie ad essa la TT dovrebbe rivelarsi più fedele e precisa in curva. Gli accessori del catalogo Audi Sport Performance Parts verranno riservati in futuro ad altre vetture, in maniera analoga alla BMW, dove gli optional sono disponibili dalla più economica Serie 1 fino alla prestigiosa Serie 7. La casa dei Quattro Anelli non ha rivelato per adesso i prezzi dei singoli accessori.

Galleria fotografica - Audi TT RS con Audi Sport Performance PartsGalleria fotografica - Audi TT RS con Audi Sport Performance Parts
  • Audi TT RS con Audi Sport Performance Parts - anteprima 1
  • Audi TT RS con Audi Sport Performance Parts - anteprima 2
  • Audi TT RS con Audi Sport Performance Parts - anteprima 3
  • Audi TT RS con Audi Sport Performance Parts - anteprima 4
  • Audi TT RS con Audi Sport Performance Parts - anteprima 5
  • Audi TT RS con Audi Sport Performance Parts - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Accessori , Audi , tuning , auto europee


Top