dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 29 febbraio 2008

Bentley Continental GTZ

Due miti, un capolavoro

Bentley Continental GTZ
Galleria fotografica - Bentley Continental GTZGalleria fotografica - Bentley Continental GTZ
  • Bentley Continental GTZ - anteprima 1
  • Bentley Continental GTZ - anteprima 2
  • Bentley Continental GTZ - anteprima 3
  • Bentley Continental GTZ - anteprima 4

Zagato ha tracciato la storia dell'automobilismo italiano: dalle Alfa Romeo da corsa degli anni 30, alle Ferrari GTZ e Aston Martin DB4 GT degli anni 50, alla Osca 1.600 Coupé GT e Lancia Flaminia Sport degli anni 60, alle più recenti Alfa Romeo RZ ed RZ, Aston Martin DB7, Ferrari 575 e Maserati GS, i fasti della carrozzeria torinese hanno attraversato due secoli di storia dell'auto perpetrando il concetto della "bellezza necessaria", straordinaria filosofia di vita scaturita da un'attenzione maniacale per la massima funzionalità, senza minima attenzione riporre nei dettagli, fonte solo di disordine.

La Bentley GTZ è una Zagato neo classica, in linea con le recenti presentazioni al Concorso d'Eleganza di Villa D' Este della Ferrari 575GTZ, nel 2006, e della Maserati GS Zagato nel 2007.

Partendo dal design neo classico delle ultime berlinette della storia Zagato nel nuovo millennio, la sfida è stata quella di applicare lo stesso linguaggio stilistico ad una vettura con proporzioni totalmente diverse: la Bentley Continental GT Speed.

Nonostante i numerosi vincoli tecnici e la necessità di mantenere tutte le funzioni e i livelli qualitativi di questa sofisticata vettura, il team di Zagato Atelier è riuscito a conferire alla GTZ un carattere al tempo stesso elegante e aggressivo che non rinuncia agli stilemi che da sempre rendono le vetture Zagato un vero status symbol nel mondo: linee pronunciate sui parafanghi, doppia gobba e coda tonda con innovativa fanaleria posteriore.

Ogni elemento, inserito nel magico e emozionante contesto di una pura carrozzeria coupé, è integrato in modo magistrale conferendo aggressività e definizione, senza rinunciare al fascino della solidità del coupè originale.

Il profilo verniciato a mano, coordinato con il colore degli interni, realizza un'eleganza esclusiva e raffinata alle linee estroverse della carrozzeria e aiuta a rendere l'aspetto di questa vettura appropriato per un modello in tiratura limitata, nato da due grandi culture automobilistiche: Bentley e Zagato.

Al Salone di Ginevra, due marchi storici offriranno un ulteriore opportunità di forti emozioni: una magica commistione di sensazioni "nuove" e di romantici ricordi del passato automobilistico, quando le auto sportive d'atelier, lungi dall'essere semplici pezzi di ferraglia, possedevano un'anima, quella del gentleman driver che le aveva così appassionatamente desiderate.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Prototipi e Concept , Bentley


Top