Attualità

pubblicato il 10 luglio 2017

Renault e Sanef, insieme per la guida autonoma

L'accordo con la società autostrade nord-est francesi rende più facili le comunicazioni tra auto e infrastrutture

Renault e Sanef, insieme per la guida autonoma
Galleria fotografica - Renault e Sanef per la guida autonomaGalleria fotografica - Renault e Sanef per la guida autonoma
  • Renault e Sanef per la guida autonoma - anteprima 1
  • Renault e Sanef per la guida autonoma - anteprima 2
  • Renault e Sanef per la guida autonoma - anteprima 3
  • Renault e Sanef per la guida autonoma - anteprima 4
  • Renault e Sanef per la guida autonoma - anteprima 5
  • Renault e Sanef per la guida autonoma - anteprima 6

Il futuro è nella guida autonoma? A giudicare dai proclami delle Case automobilistiche, sì. Ma non è solo una questione di veicoli: come ormai sapete, anche le infrastrutture devono essere all'altezza, saper comunicare. Ecco perché il Gruppo Renault ha stretto un accordo con Sanef, società del gruppo Abertis che gestisce alcune autostrade nel nord-est della Francia. L'obiettivo è quello di sfruttare la piattaforma V2X, cioè il dialogo fra veicoli e infrastrutture, per cominciare a porre le basi della guida autonoma.

I primi passi? Manco a dirlo, il pagamento del pedaggio. Che, in futuro, avverrà in modo completamente automatico. A luglio dell'anno scorso è partito un progetto pilota in Normandia, lungo la A13 (le autostrade francesi hanno diverse barriere di pagamento) che prevede la raccolta di dati sui veicoli che si avvicinano al casello, grazie alla tecnologia V2X sviluppata da Sanef. A che serve? Semplice: in futuro, le auto potranno avvicinarsi senza l'aiuto del conducente alla barriera, prendendo la corsia giusta in base al tipo di pagamento desiderato e rispettando anche i limiti di velocità. Una volta pagato il pedaggio, la Renault del futuro ripartirà in tutta autonomia, stando nella propria corsia ed evitando, naturalmente, collisioni con eventuali veicoli che possono entrare in traiettoria. Al guidatore non resterà che osservare i soldi che se ne vanno dal conto corrente, magari anche in tempo reale.

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Attualità , Renault , autostrade , auto europee , dall'estero , guida autonoma , infrastrutture


Vai allo speciale
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 26
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 24
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
  • Le ragazze del Salone di Francoforte 2017 - Salone di Francoforte 2017 - 23
Vai al Salone Salone di Francoforte 2017
 
Top