dalla Home

Test

pubblicato il 17 luglio 2017

Dossier OmniAuto.it Garage Mazda

Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabili [VIDEO]

Look, comfort, tecnologia: ecco come rendere unico un SUV mai banale

Galleria fotografica - Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabiliGalleria fotografica - Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabili
  • Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabili - anteprima 1
  • Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabili - anteprima 2
  • Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabili - anteprima 3
  • Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabili - anteprima 4
  • Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabili - anteprima 5
  • Mazda CX-5, i 4 optional irrinunciabili - anteprima 6

Le Case automobilistiche giapponesi, da sempre, sono famose per i loro listini “trasparenti”. Ciò significa che il prezzo di listino, anche quello più basso della gamma, comprende una dotazione minima di accessori che potrebbe non richiedere integrazioni. Detto questo, alcune personalizzazioni e miglioramenti si possono comunque fare e, anzi, nel caso di prodotti ricercati come la nuova CX-5, è quasi “doveroso” farli. Ecco quali sono i 4 irrinunciabili secondo Andrea, che ha realizzato il video.

Nella vita ci vuole colore. E comodità

Grigia? No. Nera? Nemmeno. Perché non vivacizzare un po’ le nostre macchine e quindi anche le nostre città? Il Soul Crystal Red proposto da Mazda è un’ottima “scusa”, perché valorizza al meglio le forme di questo SUV. Un colore, il Soul Crystal Red, che molto più di un metallizzato: grazie a specifiche scaglie di alluminio annegate nella vernice e capaci di assorbire la luce, dona lucentezza, eleganza e ancora più tridimensionalità alla macchina. Se confrontato con il rosso della vecchia CX-5, questo è più luminoso del 20% e più profondo del 50%. Prezzo: 1.100 euro. Appagato l’occhio, non dimenticatevi del cambio automatico, ve ne potreste pentire. E non perché il manuale della CX-5 non sia valido, ma perché ormai, esclusa qualche sportiva estrema, non ha più senso stare a schiacciare la frizione “infinite” volte al km nel traffico.

L’elettronica che vede e prevede

Si chiama i-Activesense ed è un vero e proprio centro sensoriale implementato nella macchina. Oltre ai numerosi sistemi di assistenza alla guida di cui vi ha parlato Adriano, comprende anche l’Active Driving Display (850 euro), per avere tutte le informazioni che servono proiettate sul parabrezza, all’altezza dello sguardo. A proposito di tecnologie che facilitano la vita di tutti i giorni, non rinunciate al cruise control adattivo, che costa 850 euro (sulla Exceed, è di serie sulla Exclusive).

Scheda Versione

Mazda CX-5
Nome
CX-5
Anno
2017
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Mazda , auto giapponesi


503 Service Unavailable

Error 503 Service Unavailable

Service Unavailable

Guru Meditation:

XID: 3707065798


Varnish cache server

Top