dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 27 febbraio 2008

Sì all'istituzione di un'agenzia per la sicurezza stradale

Un catasto per gli incidenti "inspiegabili"

Sì all'istituzione di un'agenzia per la sicurezza stradale

Il tragico incidente di Fiumicino di ieri è stata l'occasione per l'Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale di rilanciare la proposta di istituire un' agenzia con l'obiettivo di indagare sui casi piu' gravi, studiare le cause dei sinistri ed intervenire con proposte utili a prevenire i sinistri.

OmniAuto.it appoggia questa proposta schierandosi a favore di tutte le iniziative miranti a migliorare la sicurezza stradale nel nostro Paese per portarlo ai livelli medi europei.

Gli incidenti hanno come noto una molteplicità di cause sia pur con differenti livelli di influenza a seconda dei casi. Le condizioni obiettive dei guidatori, dei mezzi, delle strade e le situazioni meteorologiche possono dare luogo a combinazioni micidiali di fattori in grado di provocare conseguenze inimmaginabili. Ben venga quindi una agenzia che, al di là delle analisi statistiche sull'incidentalità, possa essere anche in grado di promuovere azioni in grado di porre rimedio ai fattori di pericolo più eclatanti con la collaborazione dei produttori di autoveicoli, della polizia stradale, dei comuni, dell' Anas e di tutti gli altri operatori pubblici e privati coinvolti.

E' evidente che la causa primaria degli incidenti rimane sempre il guidatore e che i suoi comportamenti giocano sempre un ruolo preponderante in ogni situazione. Ma è altrettanto chiaro che un comune o una provincia che non forniscano una adeguata manutenzione delle infrastrutture viarie possono avere una influenza sulla incidentalità ancora maggiore delle condizioni psico-fisiche dei guidatori. La mancata disponibilità di spazi di arresto per le fermate di autobus al di fuori della sede stradale, la tolleranza di sosta abusiva negli spazi riservati agli autobus possono alle volte spiegare, pur non giustificandole, manovre azzardate dei guidatori.

Cosa dire poi dei fattori meteorologici come la nebbia che tanti problemi ha causato in questi ultimi giorni? La velocità eccessiva dei mezzi è stato certamente il fattore preponderante ma siamo certi che le infrastrutture autostradali in certe aree del Paese notoriamente colpite dal fenomeno sono in grado di tutelare la sicurezza degli utenti allo stesso livello di quanto avviene in altri paesi europei?

Queste problematiche sono solo degli esempi indicativi del tipo di indagini e di iniziative che l'agenzia proposta dall' Asaps potrebbe svolgere ed OmniAuto.it si augura che la proposta possa suscitare l'interesse delle autorità di governo.

[foto ANSA]

Autore:

Tag: Attualità , codice della strada , sicurezza stradale


Top