dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 30 giugno 2017

Range Rover Velar SVR, il nuovo oggetto del desiderio fra i SUV sportivi

Potente e vistosa, avrà un motore V8 sovralimentato da oltre 500 CV e una guida più sincera

Range Rover Velar SVR, il nuovo oggetto del desiderio fra i SUV sportivi
Galleria fotografica - Range Rover Velar SVR, il renderingGalleria fotografica - Range Rover Velar SVR, il rendering
  • Range Rover Velar SVR, il rendering - anteprima 1
  • Range Rover Velar SVR, il rendering - anteprima 2
  • Range Rover Velar SVR, il rendering - anteprima 3
  • Range Rover Velar SVR, il rendering - anteprima 4
  • Range Rover Velar SVR, il rendering - anteprima 5
  • Range Rover Velar SVR, il rendering - anteprima 6

Chi mastica l’inglese sa che vetture come la Range Rover Velar possono guadagnarsi l’etichetta di next big thing, espressione ormai di uso comune riservata agli oggetti, alle band musicali o più in generale a tutte le novità che possono influenzare un determinato periodo storico. Non c’è dubbio infatti che il SUV inglese diventerà un’auto fra le più attese e richieste del 2018, come si è intuito fin dalle prime esibizioni in pubblico: la Velar ha suscitato grande entusiasmo per merito delle sue linee molto accattivanti e renderà ancor più vibrante la concorrenza fra i SUV medio/grandi, nonostante abbia una lunghezza superiore di circa una spanna (misura 4,80 metri) rispetto alle Alfa Romeo Stelvio, Audi Q5 e BMWX3. Il successo della Velar è dovuto in parte alla sua marcata accezione sportiva, che sarà enfatizzata dalla versione SVR.

Cambia dove serve per diventare sportiva

L’allestimento SVR rappresenta ormai una costante per le vetture del gruppo Jaguar-Land Rover, a cui il reparto veicoli speciali trasmette un look più incisivo e regala prestazioni di livello superiore, in maniera da mettere le auto in competizione con le Audi RS, BMW M e Mercedes AMG. La Velar SVR, come testimonia la nostra ricostruzione grafica, avrà una carrozzeria più vistosa e appariscente di quella normale, per effetto dei cerchi più generosi, dell’assetto ribassato e delle prese d’aria maggiorate sul frontale. Gli esemplari di prova hanno lasciato intuire la presenza di un fascione anteriore ridisegnato e di un nuovo estrattore posteriore, dove saranno inseriti i nuovi terminali di scarico (maggiorati). L’equipaggiamento della SVR comprenderà inoltre minigonne laterali più pronunciate e la verniciatura bicolore, oltre a tinte più sgargianti di quelle previste sulla normale Velar.

Test al Nurburgring? Divertimento assicurato

Le informazioni trapelate finora a proposito della Velar SVR concordano sull’utilizzo del motore V8 5.0 sovralimento, lo stesso che già equipaggia le Jaguar F-Type SVR e Range Rover Sport SVR. L’unica incognita riguarda la potenza: l’edizione speciale XE SV Project 8 ha mostrato che il 5.0 può raggiungere quota 600 CV, 25 o 50 CV in più di quelli erogati finora, ma è probabile in realtà che il SUV non oltrepassi quota 550 CV e resti così nello stesso ordine di grandezza delle Stelvio Quadrifoglio e GLC 63 S. Gli uomini del reparto SVR stanno percorrendo chilometri su chilometri lungo l'impegnativo circuito del Nurburgring e in questo scenario curano qui le regolazioni di assetto, sospensioni e impianto frenante, che dovrà essere adeguato alle prestazioni dell’auto: la Velar SVR sarà pur sempre un’auto pesante oltre 1.800 chili. La trazione resterà integrale e il cambio automatico avrà 8 marce. Il suo debutto è in programma nel 2018, mentre quella normale arriverà giù nel 2017.

Autore: Redazione

Tag: Anticipazioni , Land Rover , rendering


Top