dalla Home

Tecnica

pubblicato il 3 marzo 2008

Crash Test Isuzu D-MAX/Rodeo

Voti bassi anche per questo pick up

Crash Test Isuzu D-MAX/Rodeo
Galleria fotografica - Crash Test Isuzu D-MAX/RodeoGalleria fotografica - Crash Test Isuzu D-MAX/Rodeo
  • Crash Test Isuzu D-MAX/Rodeo - anteprima 1
  • Crash Test Isuzu D-MAX/Rodeo - anteprima 2
  • Crash Test Isuzu D-MAX/Rodeo - anteprima 3

Chiude il primo turno di Crash Test EuroNCAP condotti sui pick up l'Isuzu D-MAX/Rodeo. I risultati dei test hanno assegnato al veicolo voti bassi. Di seguito i risultati delle singole prove.

PROTEZIONE PASSEGGERI
In caso di impatto frontale l'abitacolo si è dimostrato "instabile" e la protezione del guidatore insoddisfacente. La struttura del parabrezza non protegge dai rischi di una collisione frontale. Riguardo alla protezione assicurata dagli airbag ad altezza della testa dei passeggeri la prova non è stata effettuata a causa dell'assenza di tale dispositivo di sicurezza. Per queste ragioni l'Isuzu D-MAX/Rodeo ha ottenuto una stella e mezzo su cinque nella protezione dei passeggeri adulti.

PROTEZIONE BAMBINI
L'Isuzu D-MAX/Rodeo ha ottenuto due stelle su cinque nella protezione dei bambini. In caso di impatto frontale si è riscontrato che i bambini di età inferiore o pari ai tre anni non sono adeguatamente protetti. Se l'impatto è laterale, la considerazione non cambia. A bordo dell'Isuzu D-MAX/Rodeo l'airbag lato passeggero, oltre ad essere un optional, non è disattivabile, pertanto alloggiare sul sedile passeggero un seggiolino per bambini è risultato pericoloso. Gli ancoraggi sui sedili posteriori sono stati giudicati poco leggibili.

PROTEZIONE PEDONI
Nella protezione pedoni il D-MAX ha ottenuto appena una stella su quattro.

Autore:

Tag: Tecnica , Isuzu , crash test


Top