dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 27 febbraio 2008

BMW: la strada dell'ibrido

Nei piani della casa di Monaco una inedita Serie 7?

BMW: la strada dell'ibrido

Le indiscrezioni pubblicate pochi giorni fa da un'agenzia di stampa tedesca rivelano che Bmw sta lavorando a un versione ibrida dell'ammiraglia Serie 7 che sarà pronta tra due anni. Grazie al propulsore elettrico, che affiancherà quello tradizionale secondo lo schema del "mild hybrid" - ovvero dell'ibrido leggero - il Costruttore tedesco punta a ridurre emissioni e consumi. E non è certo un segreto che l'ibrido sia un obiettivo a medio termine per BMW, che insieme a Mercedes e a General Motors, collabora allo sviluppo della tecnologia nel centro ricerche americano di Troy. Già nel 2009 si attende il debutto commerciale dell'Active Hybrid su X6, il cui prototipo (in realtà quasi un esemplare di pre-serie) ha fatto il giro del mondo da Detroit a Ginevra.

Frutto dell'alleanza a tre è il cambio Two mode - capace di sfruttare la propulsione elettrica - e quella del motore a benzina per combinare le prestazioni di una vettura della fascia premium al risparmio energetico, sopratutto in città con punte del 20%. Il mild Hybrid, invece, è un'altro discorso: si tratta,infatti, di un sistema progettato insieme dal Gruppo Daimler appositamente per le auto a trazione posteriore.
Poi ciascuno lo dei due brand lo adatterà alla propria gamma e alle caratteristiche tecniche.
Ne è un'ulteriore dimostrazione la strategia BMW Efficient Dynamics, che attraverso dispositivi come lo Start&Stop o interventi aerodinamici, consente di migliorare l'efficienza energetica: solo nel 2007 più 400 mila vetture vendute erano equipaggiate con questo sistema mentre il 50% delle nuove auto immatricolate in Europa registrava il valore massimo di 140g/Co2 al km.

Ma si tratta solo del primo passo di una più ampia visione a lungo termine che prevede lo sviluppo dell'ibrido, prima quello "leggero", e poi il full hybrid. L'ultimo passo sarà quello dell'idrogeno, di cui già oggi si intravedono I primi movimenti grazie alla Serie 7 Hydrogen, già in circolazione negli Usa e in Europa in piccole flotte.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , Bmw , idrogeno , mobilità sostenibile , inquinamento , auto ibride


Top