dalla Home

Novità

pubblicato il 26 giugno 2017

Seat Arona, il piccolo SUV che parla spagnolo

Dimensioni versatilità e tecnologia vanno alla conquista del segmento più attivo del momento

Seat Arona, il piccolo SUV che parla spagnolo
Galleria fotografica - Seat AronaGalleria fotografica - Seat Arona
  • Seat Arona - anteprima 1
  • Seat Arona - anteprima 2
  • Seat Arona - anteprima 3
  • Seat Arona - anteprima 4
  • Seat Arona - anteprima 5
  • Seat Arona - anteprima 6

Seat cala il tris e dopo aver ristilizzato la Leon e rinnovato la Ibiza presenta una novità che prima non c'era in gamma: la Arona. Il crossover segna l’ingresso del marchio spagnolo nel mercato dei SUV di piccole dimensioni e dunque si presenta come una sorta di sorellina della Ateca; un SUV/crossover di dimensioni contenute che va ad occupare quella fascia di mercato che dal 2015 a oggi ha quadruplicato le vendite. Dimensioni, versatilità e tecnologia, questi i requisiti su cui Seat punta per piacere al grande pubblico atteso al debutto ufficiale durante il prossimo Salone di Francoforte in Settembre.

Le dimensioni che contano

La Arona misura 4,138 mm di lunghezza, pochi centimetri in più della nuova Ibiza da cui si differenzia anche e soprattutto per 10 cm in più di altezza, il che si traduce in maggior spazio per passeggeri e bagagli come si conviene ai piccoli SUV. Anche la posizione di guida è rialzata grazie ai cuscini dei sedili più alti di 52 mm rispetto a quelli dell’Ibiza. Più spazio per le teste dei passeggeri grazie a un’altezza dell’abitacolo maggiorata di 37 mm davanti e di 33 dietro. Più luce sotto la carrozzeria con le sospensioni rialzate di 15 mm. Tutto questo è stato possibile grazie all’adozione della nuova piattaforma MQB di cui Seat è stata la prima a servirsi.

Tecnologia e stile

Nonostante il logico paragone con la Ibiza (per dimensioni) la Arona è a tutti gli effetti un SUV e quindi condivide con la sorella maggiore Ateca molte caratteristiche di design fra cui il look tridimensionale, nuova firma di stile di Seat. Singolari alcune caratteristiche come il tetto con il portapacchi (tipico dei fuoristrada) l’utilizzo di proporzioni orizzontali che aumentano la sensazione di spaziosità. All’interno si ripresenta il concetto di High Console, con gli elementi posizionati sempre in modo che il conducente non debba distogliere lo sguardo dalla strada. Dal punto di vista della tecnologia la Arona offre tutti i sistemi di assistenza alla guida e di infotainment già presenti sugli altri modelli della Casa di Barcellona fra cui: Front Assist, ACC, Hill Hold Control, telecamera posteriore ad altissima precisione, caricabatteria wireless per smartphone. A richiesta sono disponibili Rear Traffic Alert, Blind Spot Detection e un sistema di assistenza al parcheggio che funziona sia per i parcheggi paralleli, sia trasversali al senso di marcia. La connettività è assicurata da Apple Car Play, Android Auto e MirrorLink.

Benzina, diesel e presto anche metano

Come Ateca. Leon e Ibiza anche la Arona sarà disponibile nei concessionari negli allestimenti Reference, Style, FR e Xcellence. L’allestimento FR comprende sospensioni “dual mode” e il SEAT Drive Profile a quattro modalità: Normal, Sport, Eco e Individual. Per quanto riguarda le motorizzazioni è possibile optare, nei benzina, fra il 1.0 TSI 95 CV tre cilindri con il cambio manuale a 5 rapporti, la sua variante da 115 CV disponibile sia con il DSG a 7 marce sia con il manuale a 6 e con il nuovo TSI da 150 CV quattro cilindri; il terzo propulsore benzina è il nuovo TSI 150 CV e cambio manuale a sei rapporti. Fra i Diesel, troviamo il 1.6 TDI, da 95 e 115 CV (il primo anche con DSG) abbinati rispettivamente a un cambio a 5 e 6 rapporti e per maggio 2018 la gamma prevede anche l’arrivo di un 1.0 TSI 90 CV a metano.

Seat Arona al Salone di Francoforte 2017

Dopo la Ateca entra nella gamma Seat anche Arona; il SUV di misura compatta che rientra nella categoria più ricercata dalla clientela in questo momento.

Autore:

Tag: Novità , Seat , auto europee


Top