dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 giugno 2017

ZF anticipa l'airbag centrale

Protegge l'impatto fra i passeggeri ed è stato pensato in funzione delle future regole Euro NCAP, ma non solo

ZF anticipa l'airbag centrale

Spesso siamo portati a pensare che, negli urti laterali in auto, i... “dolori” arrivino esclusivamente dalle portiere che, rientrando, ci colpiscono sul fianco. In realtà, ci si può fare molto male anche andando ad urtare, a seguito del contraccolpo, chi siede di fianco a noi: ecco perché ZF ha sviluppato un innovativo airbag centrale, che fuoriesce dal lato opposto rispetto alla cintura di sicurezza. In pratica, il suo scopo principale è quello di ridurre lo spostamento dei due passeggeri anteriori verso il centro dell'abitacolo, limitando il rischio di collisione fra i due corpi.

Non solo: gonfiandosi ad alta pressione in caso di urto, l'airbag centrale di ZF – collegato con un cavo d'acciaio al telaio posteriore del sedile, per rimanere nella corretta posizione – contribuisce anche ad evitare l'eccessivo spostamento verso l'interno della parte superiore del corpo e della testa. Dietro all'arrivo dell'airbag centrale ci sono le nuove regole Euro NCAP, che saranno introdotte entro il 2020: la protezione dall'impatto laterale assumerà infatti una valutazione sempre più importante in ottica “cinque stelle”. Ma non solo: questo nuovo tipo di cuscini, non nascosti in componenti rigidi come il tunnel centrale, rende possibili anche abitacoli futuristici, dove i sedili e altri componenti sono liberi di muoversi all'interno della vettura.

Autore:

Tag: Attualità , crash test


Top