dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 giugno 2017

Dossier Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino 2017

Parco Valentino, a Torino c’erano 700mila persone

Tanti i giovani e le donne, ma anche gli stranieri

Parco Valentino, a Torino c’erano 700mila persone
Galleria fotografica - Salone dell’Auto di Torino, Parco Valentino 2017Galleria fotografica - Salone dell’Auto di Torino, Parco Valentino 2017
  • Salone dell’Auto di Torino, Parco Valentino 2017 - anteprima 1
  • Salone dell’Auto di Torino, Parco Valentino 2017 - anteprima 2
  • Salone dell’Auto di Torino, Parco Valentino 2017 - anteprima 3
  • Salone dell’Auto di Torino, Parco Valentino 2017 - anteprima 4
  • Salone dell’Auto di Torino, Parco Valentino 2017 - anteprima 5
  • Salone dell’Auto di Torino, Parco Valentino 2017 - anteprima 6

Che la terza edizione del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino era l’edizione dei record lo avevamo già scritto. Grazie alla partecipazione di 56 brand l’evento si è confermato il più grande in Italia per il suo genere e adesso arrivano tutti i numeri relativi al pubblico e l'identikit delle persone che hanno partecipato. Durante i 5 giorni di manifestazione, grazie all’utilizzo di un sistema avanzato di analisi video e telecamere di videosorveglianza ad alta risoluzione installate da Onevo Group sui viali del Parco Valentino, sono state contate 700.000 persone. Il biglietto elettronico gratuito, che garantiva l’ingresso agli eventi all’interno del Castello del Valentino, ha inoltre fornito maggiori dettagli su 100.000 visitatori; tanto per cominciare il 32% arrivava da fuori Torino, nello specifico da: Piemonte 515.000, Lombardia 95.000, Liguria 21.000, Emilia Romagna 14.000, Lazio 12.000, Veneto 9.500, Toscana 6.500, Sicilia 6.300, Puglia 4.500, Valle d’Aosta 3.000, Campania 2.500, Marche 1.700, Calabria 1.700, Friuli-Venezia Giulia 1.500, Umbria 1.400, Trentino Alto Adige 1.300, Sardegna 1.300, Abruzzo 800, Basilicata 500, Molise 350.

Da Milano come dall’Inghilterra

Approfondendo il dato la maggior parte delle persone arrivava da Milano (24.000), Roma (5.820) e Genova (5.148). A seguire provenivano da: Bologna 2.842, Verona 2.061, Aosta 1.800, Firenze 1.683, Bari 1.400, Palermo 1.064, Padova 900, Napoli 880, Reggio Calabria 608, Perugia 512, Cagliari 488, Ancona 380, Potenza 324, Trieste 280. Scorrendo l’elenco fino al fondo si registrano presenze anche da Crotone (30), Isernia (45), Vibo Valentia (66) e Fermo (27). E poi gli stranieri. Oltre 2300 persone sono arrivate a Torino da 31 nazioni, in particolare dalla Gran Bretagna, Germania e Paesi Bassi. Il giorno più affollato è stato sabato 10 giugno, complice anche il Gran Premio partito da piazza Vittorio Veneto, e dagli altri appuntamenti e raduni che si sono svolti in piazza San Carlo, piazza Solferino e Parco Dora.

Tanti i giovani e le donne

Esaminando i dati il Salone Parco Valentino si conferma una manifestazione in grado di riportare la passione tra i giovani e di avvicinare il pubblico femminile (35% del totale). Dividendo le persone per fasce d’età: 53.436 visitatori avevano dai 13 ai 17 anni (8%), 139.316 visitatori dai 18 ai 24 anni (20%), 126.633 visitatori dai 25 ai 34 anni (18%), 112.674 visitatori 35-44 anni (16%), 143.646 visitatori 45-54 anni (20%), 82.207 visitatori 55-64 anni (12%), 43.084 visitatori oltre i 65 anni (6%). Nelle prossime settimane verranno resi noti i dati in elaborazione dalla Camera di Commercio di Torino che riveleranno la ricaduta dell’evento sul territorio. Altri numeri, oltre a quelli importanti già emersi che fanno del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino una manifestazione dalla crescente rilevanza internazionale tra quelle dedicate all’automotive. “La prossima - dichiara Andrea Levy, Presidente del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino - sarà un’edizione dai tratti caratteristici sempre più internazionali e con un sistema di profilazione del suo pubblico, sempre più numeroso, altamente sofisticato”. L’appuntamento è per la quarta edizione che si svolgerà dal 6 al 10 giugno 2018 a Torino.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , torino


Top