dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 giugno 2017

Timer ai semafori, dopo 7 anni c’è il decreto

Atteso dal 2010, stabilisce la modalità e le caratteristiche per i conta-secondi del rosso e del verde

Timer ai semafori, dopo 7 anni c’è il decreto

Il nostro Paese ha avuto bisogno di 7 anni per emanare il decreto che ne fissa le caratteristiche e dovrà aspettare ancora 6 mesi per farlo entrare in vigore. Solo a quel punto anche in Italia potranno venir montati i contasecondi ai semafori, ovvero quei display che informano automobilisti e pedoni sul tempo rimanente prima che scatti il rosso o si accenda il verde, molto diffusi all’estero e presenti in forma sperimentale anche a Bergamo o Roma. Il Ministero delle Infrastrutture ha pubblicato ieri il decreto per stabilirne le caratteristiche tecniche e le modalità di utilizzo, atteso dal 2010, quando l’ultima riforma al Codice della Strada sancì la possibilità che i semafori potessero adottare un conto alla rovescia. Il decreto però ha bisogno di sei mesi prima di essere applicato, quindi i conta-secondi non si potranno montare prima del 19 dicembre.

Le nuove lampade non saranno obbligatorie, ma dovranno essere montate e finanziate dalle società che gestiscono quel determinato tratto di strada, in accordo a quanto stabilito con il nuovo decreto: i timer saranno riservati a semafori nuovi e anche usati, purché questi abbiano nuovi lanterne e regolatore semaforico. I misuratori andranno posizionati sopra il rosso, non potranno raggiungere il numero 0 (ma si dovranno fermare all’1) e avranno un diametro di 20 cm o 30 cm, a seconda che i numeri al loro interno siano 2 o 3: nella lampada da 20 cm i secondi conteggiati dovranno essere al massimo 99, in quella da 30 cm potranno salire a 199. Il colore mostrato per il conto alla rovescia dovrà rispecchiare quello della lanterna abbinata: il timer sarà in verde per indicare il tempo rimanente alla partenza, in rosso quando i secondi portano all’accensione del rosso.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top