dalla Home

Attualità

pubblicato il 15 giugno 2017

Emissioni diesel truccate, nuove indagini negli USA per FCA

Secondo il laboratorio che ha fatto partire il Dieselgate i motori indagati emettono più NOX del consentito

Emissioni diesel truccate, nuove indagini negli USA per FCA
Galleria fotografica - Jeep Grand Cherokee MY 2014Galleria fotografica - Jeep Grand Cherokee MY 2014
  • Jeep Grand Cherokee MY 2014 - anteprima 1
  • Jeep Grand Cherokee MY 2014 - anteprima 2
  • Jeep Grand Cherokee MY 2014 - anteprima 3
  • Jeep Grand Cherokee MY 2014 - anteprima 4
  • Jeep Grand Cherokee MY 2014 - anteprima 5
  • Jeep Grand Cherokee MY 2014 - anteprima 6

Il laboratorio dell’Università del West Virginia è sempre più famoso. Sono i suoi ricercatori che hanno fatto esplodere lo scandalo emissioni del Gruppo Volkswagen (poi ribattezzato dalla stampa Dieselgate) e sono sempre loro che in uno studio appena pubblicato accusano alcuni motori di FCA (quelli già sotto inchiesta ovvero i diesel a tre litri che equipaggiano le Jeep Grand Cherokee e i Ram 1500 prodotti dal 2014 al 2016) di emettere una quantità di NOX superiore da tre a 20 volte i limiti consentiti dalle norme statunitensi. Come ricorderete la denuncia per un software non dichiarato è stata depositata al tribunale dall’EPA e la multa potrebbe arrivare a 4 miliardi di euro (qui i dettagli).

Lo studio "appare commissionato da uno studio legale con lo scopo di intentare una causa", ha commentato in una nota ufficiale FCA, che vuole “capire come sono stati condotti i test prima di valutarli”. Daniel Carder, il direttore del Centro di ricerca sui carburanti alternativi e sui motori, ha detto di non poter dimostrare la presenza di un software che modifica le emissioni, ma il suo team ha rilevato delle discrepanze tra i dati raccolti in laboratorio e quelli su strada. “Le norme americane sono basate sulle rilevazioni di laboratorio, dunque un confronto con le emissioni reali è privo di valore”, replica FCA. Intanto ieri a Piazza Affari il titolo della casa costruttrice ha perso il 2,8%.

Autore:

Tag: Attualità , inquinamento


Top